Nuovi dirigenti per la questura di Isernia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Questa mattina la presentazione in conferenza stampa. Stilato anche il bilancio delle attività svolte durante i giorni di festa. Multe e denunce per abusivismo commerciale, truffe e vendita illegale di fuochi d’artificio


ISERNIA. Hanno preso servizio nei giorni scorsi i nuovi dirigenti in questura a Isernia. Questa mattina, il questore Borzacchiello ha presentato in conferenza il nuovo vicario Luca Vattani, e i nuovi funzionari Luigi Vissicchio e Pasquale Marcovecchio, che rispettivamente sono stati nominati dirigente della Squadra Mobile e dirigente dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico. Francesco Giaquinto è invece il nuovo comandante della polizia stradale.

L’incontro con i giornalisti è stato anche l’occasione per stilare il bilancio delle attività svolte nei giorni di festa appena trascorsi. I dati sono stati illustrati da Salvatore Piemonte, dirigente della Divisione Anticrimine e Sociale e dell’Immigrazione. Sotto la lente sono finiti negozi e locali, per contrastare l’abusivismo commerciale. Nei guai sono finiti due cinesi, titolari di un negozio, che hanno messo in vendita fuochi d'artificio vietati. Denunciata anche anche una cittadina rumena per rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale. Destino analogo per i titolari di due locali, per aver aperto abusivamente luoghi di pubblico spettacolo.

Denunce ma anche multe salate. Nel corso controlli sono state contestate anche 11 violazioni amministrative per spettacoli o trattenimenti pubblici senza licenza e per violazione dell'orario di chiusura. Sanzioni anche per chi ha esercitato l'attività mediante rappresentanti non autorizzati, per schiamazzi notturni, vendita ambulante di prodotti alimentari in zona vietata e per somministrazione al pubblico in locali non indicati.

E ancora. Nell'ambito di attività info-investigativa, la Squadra Mobile ha denunciato quattro persone per i reati di truffa in concorso, di maltrattamenti in famiglia, rapina e lesioni personali. Predisposti poi anche servizi di vigilanza che hanno consentito di sventare due truffe in danno di anziani.
“Durante l'attività di controllo del territorio personale dell’Upgsp – ha ricordato Piemonte - ha proceduto all'arresto di un cittadino extracomunitario resosi responsabile del delitto di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale ed all’'esecuzione di due perquisizioni per la ricerca di esplosivi, alla denuncia in stato di libertà di 2 persone responsabili della violazione della misura del divieto di ritorno nel Comune di Isernia. Altresì ha proceduto all'identificazione di circa 800 persone di cui 130 con precedenti di polizia. In occasione delle note avversità metereologiche che hanno colpito l'intera Regione gli equipaggi sono stati impieganti in attività di soccorso e assistenza. In particolare cinque interventi per soccorso di persone a seguito di sinistri stradale causati dall'abbondante nevicata e dal manto stradale ghiacciato. Soccorso ai camionisti rimasti bloccati sulla SS.650 altezza Bivio di Civitanova del Sannio, si è provveduto a fornire ai malcapitati coperte fornite dalla locale Asrem e distribuire generi di conforto messi a disposizione da esercizi pubblici. Poi i camionisti sono stati accompagnati presso strutture ricettive della città. Sono stati inoltre eseguiti diversi interventi in ausilio a personale medico per trasporto di persone presso il Pronto soccorso”.