Donna cade in un pozzo, carabinieri e vigili del fuoco la salvano

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

E’ successo oggi a Castropignano. I pompieri l’hanno imbracata e riportata in superficie, ma le sue condizioni sembrano gravi. Fondamentale il ruolo di alcuni cittadini, che hanno visto quello che stava accadendo e hanno chiamato i soccorsi. Un carabiniere del paese si è calato nel pozzo per tenerle la testa fuori dall'acqua prima dell'arrivo dell'ambulanza


CASTROPIGNANO. E’ caduta in un pozzo, i Vigili del fuoco sono riusciti a raggiungerla, a imbracarla e a riportarla in superficie. Ma è ricoverata in gravi condizioni all'ospedale 'Cardarelli' di Campobasso.

E’ successo questa mattina a Castropignano, intorno alle 11.30. Una donna di 50 anni è stata vista cadere all’interno di un pozzo alto cinque metri, con 4 metri di acqua in via Berlinguer, non distante dalla caserma dei Carabinieri, teatro anche in passato di tragedie ancora vive nella memoria del paese. Non è chiaro se la donna si sia lasciata cadere nel pozzo, in un tentativo di suicidio, o se sia scivolata.

Fatto sta che si è rivelato fondamentale l'intervento di alcuni cittadini, in particolare del proprietario del terreno, che hanno visto quello che è accaduto e hanno chiamato i soccorsi, arrivati sul posto per effettuare il salvataggio.

Una cavità profonda, ma non così piena di acqua da determinare l’annegamento della donna, che i vigili del fuoco di Campobasso hanno così potuto raggiungere e tirare fuori. Ancora prima dell'arrivo dei vigili sono intervenuti i carabinieri. Un militare della stazione di Castropignano, mantenuto per i piedi dagli altri due, si è calato a testa in giù nel pozzo al fine di mantenere la testa della donna, infreddolita e in stato di shock, fuori dall’acqua fino all’arrivo dei soccorsi.

Difficilmente senza questo intervento la donna avrebbe potuto resistere fino all'arrivo dei vigili del fuoco, che hanno estratto la donna, trasportata in condizioni di ipotermia, all'ospedale 'Cardarelli'. Dove i medici stanno facendo di tutto per salvarla.