Isernia, furto e truffa: denunciati due pregiudicati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Un 30enne del posto è stato identificato dopo aver rubato un telefono, mentre un 35enne napoletano ha raggirato una compagnia di assicurazioni


ISERNIA. Aveva rubato uno smartphone, del valore di trecento euro, ad un 20enne all’interno di un esercizio pubblico. Ma è stato identificato e denunciato dai carabinieri del comando provinciale di Isernia. Si tratta di un 30enne del posto, ora nei guai per il reato di furto. Ma, nelle ultime ore, nella rete dei militari dell’Arma è finito anche un 35enne napoletano. Quest’ultimo, al fine di truffare la sua compagnia di assicurazioni, con la quale aveva contratto polizze per ben quattro veicoli, aveva trasferito fittiziamente la sua residenza anagrafica a Isernia. Il raggiro per ottenere tariffe di gran lunga più vantaggiose rispetto a quelle previste a Napoli. Ora per lui è scattata la denuncia. Si tratta del risultato delle ultime operazioni condotte sul territorio dai carabinieri che, dall’inizio dell’anno, nell’ambito dei servizi predisposti per contrastare l’illegalità, hanno eseguito complessivamente ventiquattro arresti, trecentoventi denunce a piede libero, trenta proposte di misure di prevenzione, recuperata refurtiva per un valore di circa cinquantamila euro ed effettuato centinaia di sequestri.