La città di Isernia ricorda Emanuele Sassi

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Prevista domenica, 21 maggio, la camminata in suo onore per i luoghi caratteristici del capoluogo pentro. Si tratta di un tracciato ad anello percorribile da tutti, compresi anziani e bambini 



ISERNIA. Il capoluogo pentro ricorda Emanuele Sassi, il concittadino venuto prematuramente a mancare nel novembre scorso, a seguito di un improvviso malore sopraggiunto mentre era in palestra. La notizia ha scosso la città di Isernia, in quanto il 45enne era molto conosciuto e ben voluto. Ed è per questo che il 21 maggio prossimo ci sarà un’iniziativa in suo onore. Per omaggiare la sua sportività, il suo amore per le passeggiate e la sua terra natale, i ‘compagni di cordata’, unitamente alla sua famiglia e al gruppo Scout isernino, hanno voluto indicare un tracciato ad anello della lunghezza di circa 4 Km, percorribile da tutti, compresi anziani e bambini per "regalarlo simbolicamente" alla città di Isernia. Ed hanno inteso invitare alla camminata l’intera comunità. Il percorso parte dal Monumento ai caduti, ossia lo "stazzo", luogo anticamente destinato allo stazionamento durante la transumanza delle greggi; si snoda poi lungo Via Santo Spirito, dove sono ancora visibili i resti della Chiesa della Sanità, ex monastero di Santo Spirito, costruito su un terreno donato nel 1272 dal Procuratore della Congregazione celestiniana; il tragitto prosegue sul tratturo Pescasseroli-Candela, fino a lambire il sito del Paleolitico. Poi si addentra nella Pineta verso l’area SIC (Sito di Importanza Comunitaria), per terminare poi presso l'Eremo di San Cosma e Damiano, destinato dal 1130 alla devozione dei Santi Medici, Cosma e Damiano. Il tracciato ad anello prosegue nel centro storico della cittadina attraversando il Museo di Santa Maria delle Monache, la Chiesa di San Francesco, la Cattedrale con l'Arco di San Pietro, la Chiesa ed il Monastero di Santa Chiara del 1275 e la Piazza Celestino V con la Fontana Fraterna, luogo simbolo della città di Isernia. E giunge a conclusione presso il Monumento ai caduti, dove sarà posta una targa commemorativa del sentiero. Tuttavia, il cammino commemorativo per l’occasione del 21 maggio terminerà all’Eremo. Tutti potranno partecipare, compresi anziani e bambini. L’appuntamento è fissato per le ore 8:45 presso il Parco della Rimembranza.