Isernia, musica e solidarietà per il secondo compleanno di Arci Immigrazione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’appuntamento è fissato per sabato sera presso lo Spazio comune ‘Ru Puzz’. Ospiti d’eccezione le ‘Murjes Creando’, band partenopea tutta al femminile



ISERNIA. Arci Immigrazione Isernia festeggia due anni di attività. E per celebrare al meglio l’importante traguardo raggiunto ha organizzato una serata-evento per sabato 22 aprile a partire dalle ore 19.30 presso lo Spazio comune 'Ru Puzz' (ex Lavatoio).

L’associazione isernina ha promosso un appuntamento all’insegna della musica e della solidarietà. Ad aprire la serata sarà il live acustico del giovane artista isernino Justin, che accompagnerà il buffet realizzato dai volontari dell’associazione.

Ospiti d’eccezione della serata le ‘Mujeres Creando’, formazione partenopea tutta al femminile che, nel corso del loro tour italiano, farà tappa nel capoluogo pentro per un imperdibile appuntamento live. Le cinque musiciste napoletane (voce, violino, fisarmonica, chitarra e percussioni) proporranno al pubblico un repertorio che spazia dalla bossa nova al blues, dal pop alla world music e al jazz. Arrangiamenti eclettici e contaminazione sono le parole d’ordine del loro primo album 'Le stelle sono rare' che verrà presentato proprio in occasione della data isernina. Al termine del concerto ci sarà ancora spazio per tanta musica con il dj set di Al Di Rienzo.

Musica e solidarietà, dunque, per omaggiare i due anni di attività di Arci Immigrazione e le decine di iniziative organizzate dall’associazione per promuovere quotidianamente la cultura dell’integrazione e dell’accoglienza. Oltre allo Sportello informativo per migranti – al quale si sono rivolti circa 250 utenti provenienti da tutta la Provincia – nel tempo l’associazione ha diversificato la sua presenza sul territorio, con iniziative e momenti di confronto con i cittadini, dalla presentazione di libri e documentari a incontri di approfondimento e ricreativi. Non ultimo il progetto Voltapagina, la Piccola biblioteca multiculturale, con centinaia di testi sull’integrazione e la comprensione delle diverse culture, tutti disponibili per il prestito o la consultazione.