Chef Rubio videoreporter speciale per lo ‘Street Fest’ di Civitacampomarano

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Noto al grande pubblico per i suoi programmi televisivi, il cuoco parteciperà alla manifestazione in programma dall’1 al 4 giugno, per realizzare un reportage. Attese incursioni nelle cucine del paese, alla scoperta dei piatti tipici. Tanti gli artisti attesi per l’edizione 2017


CIVITACAMPOMARANO. Chef Rubio fotografo e video-reporter speciale dell’edizione 2017 del ‘CVTà Street Fest’ di Civitacampomarano, in programma dall1 al 4 giugno. Il cuoco di Frascati, noto al grande pubblico per i suoi programmi televisivi e per il suo impegno sociale in cucina, partecipa nell’inedita veste di reporter ufficiale della manifestazione, sotto la direzione artistica di Alice Pasquini.

Con l’organizzazione della Pro Loco ‘Vincenzo Cuoco’, il Festival vuole ridare luce e linfa – con variegati interventi di arte urbana e contestuale – all’antico borgo arroccato all’ombra di quel maestoso Castello Angioino che ispirò Alessandro Manzoni, nella scrittura delle immortali pagine dei ‘Promessi Sposi’ dedicate alla dimora dell’Innominato.

Main sponsor del CVTà Street Fest è Peroni, che ha consentito di organizzare l’edizione 2017 della manifestazione, con lo scopo di esaltare il sapore di un’autenticità tutta da riscoprire. Il festival è sostenuto inoltre da Free Energia spa, Life srl, Energy Mix srl, Centro Allarme Molise, Ecogreen srl.

Chef Rubio si era fatto già notare a Civitacampomarano lo scorso anno, in occasione della prima edizione del festival: era presente come semplice curioso, grazie al rapporto di stima e amicizia che lo lega da tempo all’artista Alice Pasquini. Si era mescolato tra la folla di visitatori, spinto dalla sua indomita passione fotografica e di produzione video a cui sta dedicandosi sempre più, con studio e approfondimento, per assecondare la sua innata indole street, che da sempre lo porta a viaggiare sulle rotte dell’arte, del cibo e delle culture di strada.

Tra Rubio e Civitacampomarano è stato amore a prima vista. Per questo lo chef ha scelto di partecipare alla seconda edizione del festival come ospite, insieme agli altri street artist del 2017: l’italiano Gola Hundun, l’argentino Francisco Bosoletti, Alex Senna dal Brasile, Nespoon dalla Polonia e l’italiana Maria Pia Picozza.

Ma che farà Chef Rubio a Civitacampomarano? Armato delle sue inseparabili macchine fotografiche e di agili videocamere pronte a tutto, Rubio realizzerà un Pov speciale sul CVTà Street Fest, che verrà poi condiviso sul profilo Facebook di Birra Peroni. Pov è l’acronimo di Point of View: si tratta di una serie di mini-reportage di viaggio prodotti da Rubio per il suo sito, che raccontano secondo il suo punto di vista, la sua prospettiva sulle cose, sui viaggi, le esperienze che vive e che ‘assaggia’.

L’obiettivo della fotocamera di Chef Rubio sarà puntato dunque non solo sui muri dipinti e sugli artisti al lavoro, ma cercherà anche di cogliere l’anima stessa del borgo, mettendosi in cerca degli angoli più caratteristi, vere e proprie cartoline senza tempo, emblema di un’Italia da salvare.

Non è tutto. Rubio si muoverà infatti di casa in casa, di pentola in pentola, di piatto in piatto, osservando, annotando e documentando le abitudini, le tradizioni e i segreti della cucina civitese. Guardando attraverso il suo obiettivo curioso e indiscreto, tra le tavole e i fornelli delle signore che sono le vere regine del vecchio borgo molisano.

I sapori tipici di Civitacampomarano, con Chef Rubio che li fotografa, diventeranno così materia viva, tanto quanto i muri dipinti dagli artisti. La promessa dello chef tatuato, infine, è di ritornare anche l’anno prossimo, con l’affascinante progetto di trasformare il centro storico di Civitacampomarano in un villaggio diffuso dedicato allo street food.

Intanto, in attesa dell’avvio del Festival, continua la raccolta fondi ‘HELP CIVITA’, per aiutare il paese, minacciato da una lenta e progressiva frana, che ha provocato gravi danni agli edifici e alle strade. Le strutture più danneggiate, come gli stessi uffici comunali, vanno abbandonate, ma la gente non si rassegna e vuole lottare per non far morire il borgo. Ma serve un sostegno concreto.

Da qui la raccolta fondi, per il recupero dell’ex edificio delle Scuole Materne da adibire a nuova sede del Municipio e da edificio strategico della Protezione Civile. I contributi devono essere versati esclusivamente sul conto corrente del Comune di Civitacampomarano, alle coordinate banco posta IBAN IT91L0760103800000012918868 oppure sul conto corrente postale numero 12918868. Nella causale, le donazioni dovranno riportare la dicitura ‘HELP CIVITA, fondi a supporto della nuova sede municipale’.