I pagamenti digitali: PayPal & co.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Gli esperti dell’I-Forensics Team di Isernia illustrano il fenomeno degli acquisti in Rete


ISERNIA. Natale: tempo di compere. La corsa per accaparrarsi il regalo più bello e più cool del momento è già iniziata e internet, tra le tante cose, offre la possibilità di fare acquisti online, facendo risparmiare tempo e denaro. Sono tantissimi coloro che comprano ogni giorno su multi-store presenti in Rete, come ‘eBay’ o ‘Amazon’. Lo dimostra il fatto che, in Italia, almeno 14 milioni di persone acquistano prodotti online, per un totale di circa 11 miliardi di euro di fatturato.

Questi dati non sono particolarmente esaltanti se paragonati ai numeri di altri Stati: a molti italiani, infatti, il commercio elettronico non convince del tutto. La paura di incappare in ‘truffe digitali’, unita a una diffusa ignoranza del mezzo internet, rendono scettici molti dei nostri connazionali. È bene, allora, capire l’importanza e il funzionamento del commercio digitale, familiarizzando con i sistemi di protezione che presiedono alla sua sicurezza. Un sito di e-commerce affidabile deve innanzitutto caratterizzarsi per una buona navigabilità e usabilità, fornendo all’utente la possibilità di ricercare, in modo veloce e agevole, il prodotto che gli interessa. L’utente deve poterne vedere la fattura attraverso immagini e leggerne le caratteristiche in una accurata descrizione. Un buon sito di e-commerce deve dare ai suoi clienti anche la possibilità di esprimere ‘feedback’ sugli acquisti effettuati, cioè giudizi sulla qualità del prodotto ricevuto e sulle modalità e i tempi di consegna; informazioni, queste, che sono preziose per aumentare l’affidabilità del venditore agli occhi di futuri acquirenti. Infine, non devono mai mancare i cosiddetti ‘dati di contatto’, come indirizzi, e-mail e numeri di telefono: chi vende deve sempre poter essere rintracciato dai suoi clienti. Il venditore deve anche informare, in modo chiaro e preciso, sulle condizioni di vendita e di spedizione della merce, indicando in che modo essa possa essere pagata. In alcuni casi, si preferisce pagare la merce acquistata direttamente al corriere che la consegna, ma su internet (e non solo), lo strumento più usato per comprare è la carta di credito, che agevola di molto le operazioni di compravendita.

Chi compra comunica i dati della sua carta direttamente al venditore, il quale li utilizzerà per richiedere alla banca del cliente l’importo del bene venduto e procedere alla sua immediata spedizione. Tuttavia, è possibile effettuare negoziazioni anche senza condividere queste informazioni, ma ricorrendo a un particolare servizio offerto dalla ‘PayPal Holdings’. PayPal, ponendosi fra il cliente ed il venditore, garantisce che la transazione economica avvenga in modo regolare per entrambe le parti. Infatti, se l’oggetto non venisse recapitato o fosse significativamente diverso dalla sua descrizione, l’acquirente potrebbe aprire un ‘contenzioso’ per essere rimborsato anche delle spese di spedizione sostenute per riceverlo. La garanzia si estende anche a protezione dello stesso venditore, tutelato contro perdite di denaro dovute a mancati pagamenti. Per poter usufruire di queste garanzie è sufficiente aprire un account su PayPal e legarlo ad un conto bancario o (meglio) a una carta di credito. Nata nel 1998, dal 2005 la società è di proprietà di eBay, registrando, ogni giorno, diverse migliaia di transazioni commerciali in tutto il mondo. PayPal ha avuto un tale successo che è stata addirittura creata un’apposita app per poter essere utilizzata anche su smartphone.

Nonostante l’importante garanzia offerta dal sistema PayPal, è sempre bene informarsi il più possibile su chi vende online; leggere attentamente descrizione, caratteristiche e condizioni di vendita e di spedizione del bene; conservare la documentazione relativa a ogni acquisto effettuato; utilizzare dispositivi digitali sicuri e protetti da antivirus; assicurarsi della presenza di comunicazioni crittografate durante la delicata fase dell’acquisto e preferire carte di credito ricaricabili assieme a sistemi di garanzia d’acquisto. Le truffe informatiche sono in aumento anche nel nostro Paese ed è, quindi, molto importante prestare la massima attenzione, soprattutto durante le prossime feste di Natale.                                           

                                                                                           I-Forensics Team

 

Politica

Altri articoli

Cronaca

Altri articoli

Cultura

Altri articoli

All’esposizione temporanea di oggi seguirà, entro fine anno, un allestimento in 3D che permetterà di valorizzare ulteriormente l’eccezionale...
Visite: 643

Video

Altri Video
Watch the video

Sport

Altri articoli

Lavoro

Altri articoli

Foto Gallery

Altri articoli

Foto a cura di Pino Manocchio. Diritti riservati. 
Visite: 8240

Gli scatti più belli della sfilata degli ingegni del Di Zinno a cura di Pino Manocchio
Visite: 10635