Isernia, parla Di Lonardo: grande prova di carattere nel derby

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il giovane centrale difensivo dell’Isernia elogia l’intero gruppo, con vista anche alla coppa


di Pierpaolo Amodei

ISERNIA. Dopo la vittoria nel derby, l’Isernia si gode il momento da capolista solitaria a punteggio pieno, non distogliendo, per alcunché, lo sguardo anche sulla competizione tricolore, in vista della sfida di domani quando al Lancellotta arriverà la Vulcania per la gara d’andata degli ottavi. Tornando al derby, prova convincente offerta dal classe 2001 Antonino Di Lonardo, al centro di una difesa interamente composta da under. “Sapevamo sin dall’inizio di soffrire - afferma il difensore - eravamo consapevoli del fatto che ci saremo trovati al cospetto di una squadra quadrata e ben sistemata in campo. Dopo averla sbloccata siamo riusciti tutti insieme a difendere a spada tratta il risultato. Era un derby molto sentito da tutti - prosegue - In maniera particolare dall’intera città, alla quale è stato proibito di assistere alla partita”. Il classe 2001, nonostante l’assenza di Sabatino per squalifica, ha valutato eccellente il rendimento dell’intero pacchetto arretrato. “Tutti sappiamo – dice - che Sabatino è un punto di riferimento fondamentale della nostra retroguardia. Tutto sommato la società ha allestito una rosa alquanto ampia, assicurandosi nel corso del mercato estivo, le prestazioni di validi elementi nei diversi ruoli, e questo agevola il nostro allenatore in una figurata rotazione di unità. Superato lo scoglio Venafro - conclude Di Lonardo - c’è da pensare alla coppa dove saremo chiamati a dare continuità ai nostri risultati”.