Turzotime 0081

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Quando eravamo giovani io e Ruzzone, dentro al consiglio comunale ci stavano due o tre che capivano, e che avevano fatto le scuole alte, e tre o quattro poveri cristi che alzavano solo la mano.
E ci stava un silenzio forte assai, che ti impressionava, quando il maestro o il medico parlavano.
Quando parlava l'avvocato, poi, tutti si addicreavano perché sentivi le parole che non sentivi mai: sacripante, segaligno, veruno, mera, probo, alterco, algido.
Ruzzone se le segnava tutte a memoria e quando tornava a casa le diceva alla moglie, tutte ammischiate, senza capire che cosa significavano.
La moglie lo guardava con ammirazione e gli diceva: "Quand' si' scem'!"
Da quando siamo tutti laureati, invece, ai consigli regionali si moccicano le recchie e ai consigli comunali si dicono le stesse cose che la moglie diceva a Ruzzone.
Per questo, alla Cantina Iammacone possono entrare solo quelli che al massimo tengono la quinta elementare.
Per un fatto di civiltà.

Politica

Altri articoli

Cronaca

Altri articoli

Cultura

Altri articoli

All’esposizione temporanea di oggi seguirà, entro fine anno, un allestimento in 3D che permetterà di valorizzare ulteriormente l’eccezionale...
Visite: 636

Video

Altri Video
Watch the video

Sport

Altri articoli

Lavoro

Altri articoli

Foto Gallery

Altri articoli

Foto a cura di Pino Manocchio. Diritti riservati. 
Visite: 8238

Gli scatti più belli della sfilata degli ingegni del Di Zinno a cura di Pino Manocchio
Visite: 10632