HomeNotizieCRONACAAncora Autovelox a Cantalupo, Turdò: multe illegittime, pronti i ricorsi

Ancora Autovelox a Cantalupo, Turdò: multe illegittime, pronti i ricorsi

Il presidente del Comitato Pro-Trignina Antonio Turdò

Antonio Turdò torna sul piede di guerra. “Un altro atto illegittimo”, denuncia il presidente del comitato Pro-trignina riferendosi all’autovelox mobile di Cantalupo nel Sannio. Il rilevatore di velocità, a detta di Turdò, non sarebbe a norma. Per questo invita gli automobilisti, eventualmente multati, a presentare ricorso.  “La postazione non ha nessuna legittimità e legalità – incalza il presidente del Comitato Pro-Trignina – prevista dalle leggi italiane, dalle direttive ministeriali e da quant’altro che controlli, monitori e verifichi l’organizzazione del servizio autovelox in Italia. Invito fermamente l’amministrazione comunale a non vessare continuamente e inutilmente la povera gente. Il servizio per potersi realizzare deve avere l’autorizzazione dell’ente proprietario della strada, ossia dell’Anas, e della Prefettura di Isernia. Ambedue le autorizzazioni non sono state rilasciate. Ai cittadini ricordiamo  che il 22 dicembre prossimo ci sarà la sentenza del Tar Molise sul ricorso amministrativo (contro lo spegnimento dell’autovelox fisso  a seguito del decreto del Prefetto di Isernia datato 17 giugno 2011, ndr) effettuato dall’amministrazione comunale e a quel punto si saprà la verità su tutta la vicenda”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

‘Un volo molto rapido’: Carovilli ricorda le donne vittime di violenza

In scena il monologo di Greta Rodan, interpretato da Andrea Cacciavillani, con le musiche del Maestro Francesco Cipullo e con una performance canora e...