HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLITransiberiana, domani il treno del tartufo bianco

Transiberiana, domani il treno del tartufo bianco

La locandina dell’evento

Partirà domani il treno speciale, organizzato dall’associazione Trans.Ita, in occasione della Mostra Mercato del Tartufo Bianco di San Pietro Avellana. Un nuovo sforzo del gruppo organizzativo per far tornare a vivere la Transiberiana d’Italia e dimostrare che il turismo su rotaie funziona. Il convoglio di domani, come sottolineato dal presidente di Trans.Ita, Francesco Tufano, ha visto ancora una volta il tutto esaurito. Per questo, si è pensato di programmare un atro treno, l’ultimo del 2012, da collegare ai mercatini di Natale. “Quando ho lanciato l’idea di fare quest’ultimo treno – spiega Tufano – ho trovato tutti i miei collaboratori entusiasti, ma tutti che si ponevano la stessa domanda: “qui non si è mai sentito un Comune che organizza i Mercatini di Natale”. Ebbene è proprio questo il nostro scopo: invogliare i Comuni ad organizzare tale evento e noi faremo fermare il treno e porteremo i turisti nelle stazioni di quei centri che vorranno partecipare”. Domani, domenica 4 novembre, intanto, sono pronte per i turisti numerose sorprese. Sul treno del Tartufo Bianco ci saranno animatori che accompagneranno i viaggiatori per tutta la giornata, clown per i bambini, musicisti armati di chitarra e del “du’botte”. Inoltre, verrà offerto dall’amministrazione comunale di Cerro al Volturno, il pane con olio e pomodoro.  Il pane è del panificio “Ventura” del paese, mentre l’olio proviene dall’oleificio del Fratelli Iannotta di Castel San Vincenzo. Il convoglio farà tappa in tutte le stazioni, con partenza da Campobasso e arrivo a Roccaraso. A Pescolanciano, ci sarà la fermata di un’ora. La ProLoco del paesino, infatti, offrirà la colazione nel Castello, aperto per l’occasione. Per agevolare i turisti, verrà messo a disposizione un autobus offerto dalla ditta Di Rienzo di Cerreto di Vastogirardi, a dimostrazione che i trasporti su gomma non devono essere intesi come alternativi al treno, ma come integrazione, per un sistema più capillare. A San Pietro Avellana, la meta del tartufo, i turisti troveranno un trenino su ruote che li accompagnerà alla mostra mercato. I bambini potranno osservare come i cani trovano il tubero e le modalità in cui viene trasformato. Un ristorante della zona, inoltre, ha stipulato una convenzione per preparare un pranzo a base di tartufo, a prezzo bloccato. Il treno proseguirà, per chi vorrà continuare il viaggio fino a Roccaraso e da quella località farà ritorno nel pomeriggio per Isernia. Un’altra grande giornata per l’Assomab e per i Comuni ad esso consorziati, che vedono sempre più rinascere la loro amata ferrovia. Grazie alla collaborazione di alcuni sindaci (Davide Apollonio, Francesco Lombardi e Antonio Cinocca, rispettivamente primi cittadini di Vastogirardi, San Pietro Avellana e Carovilli), l’attivissima associazione Le Rotaie Molise e l’associazione Europea Ferrovieri, è stato possibile evitare lo smantellamento della linea Sulmona-Carpinone. Fonte di turismo da incrementare.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

A Montenero il primo Bau Day: giornata dedicata agli amici a...

In programma sabato 3 dicembre a partire dalle ore 10 MONTENERO DI BISACCIA. L’Amministrazione comunale di Montenero Di Bisaccia è lieta di annunciare l’imminente arrivo...