Una foto tratta dal sito dell’azienda

Circa cinquanta, tra dipendenti ed ex dipendenti della Marinelli Oftalmica srl, con sede in Pesche, di proprietà di Giancarlo Marinelli, lamentano la mancanza del rispetto dell’accordo firmato il 10 maggio 2010, alla presenza di Pasquale Picanza e Francesco Di Trocchio, conciliatori rispettivamente indicati dall’Associazione degli Industriali del Molise e dall’Organizzazione Sindacale Femca-Cisl. Tale accordo sanciva l’accettazione della risoluzione del rapporto di lavoro, da parte dei dipendenti, e l’impegno a corrispondere le ultime mensilità e il Tfr maturato, da parte dell’azienda. Ad oggi, l’Oftalmica Marinelli non ha adempiuto a quanto previsto dall’accordo e i dipendenti si trovano “a trascorrere un altro Natale privati di quanto è nel loro diritto”. Nonostante le ulteriori richieste agli organi competenti, da parte dei dipendenti, nessuna azione è stata finora messa in atto per accelerare i procedimenti giudiziari del caso. E ciò risulta essere “particolarmente grave”, dicono gli ex lavoratori in una nota, considerando che una parte dei dipendenti non percepirà più gli ammortizzatori economici previsti dalla mobilità a partire da gennaio 2013.