HomeSenza categoriaSanità, il Consiglio boccia Basso e fa la sua proposta

Sanità, il Consiglio boccia Basso e fa la sua proposta

Il presidente della IV Commissione consiliare regionale, Lucio De Bernardo

CAMPOBASSO. Palazzo Moffa respinge integralmente il piano sanitario elaborato dal commissario Filippo Basso, optando invece per la proposta elaborata dalla IV commissione consiliare, quale traccia da seguire per la programmazione sanitaria in Molise. I consiglieri regionali di centrodestra non ci stanno alla mancata concertazione e approvano  il nuovo documento a maggioranza, mentre quelli di centrosinistra si astengono. Per coscienza politica, per responsabilità considerate non loro. La proposta di riordino illustrata in Aula dal presidente della IV Commissione, Lucio De Bernardo, verrà inviata al commissario Basso, al quale si chiederà di tenere nella dovuta considerazione le controdeduzioni contenute nel documento programmatico. “Il Consiglio regionale – si legge nel documento – vista la bozza di piano sanitario regionale 2013-2015 elaborata dal commissario dottor Basso e presentata dallo stesso al tavolo tecnico ministeriale istituito per il rientro del debito sanitario da parte delle regioni; visto il documento “riordino della sanità in Molise” elaborato dalla IV commissione regionale anche a seguito di una fitta serie di confronti con operatori e cittadini; ritenuto di dover prendere posizione in ordine alle politiche sanitarie da dover attuare nella nostra regione, delibera di prendere atto del documento “riordino della sanità in Molise” elaborato dalla IV commissione consiliare; di esprimere dissenso nei confronti del piano sanitario elaborato dal commissario dottor Basso, respingendolo integralmente; di diffidare il commissario dottor Basso ad astenersi dall’approvare il piano sanitario così formulato invitandolo a rendersi disponibile ad un confronto costruttivo con il Consiglio regionale per avere una visione completa delle esigenze di salute del territorio molisano”De Bernardo, a margine della seduta, si è detto soddisfatto per la condivisione a maggioranza da parte del centrodestra: “Abbiamo lavorato duramente e non invano. La nostra proposta servirà come linea guida per il nuovo Piano sanitario regionale. Certo c’è rammarico – prosegue De Bernardo – si poteva fare meglio e prima, e c’è delusione perché l’opposizione non ha votato insieme a noi”. Ma, nonostante la confusione attuale circa la soluzione migliore che consenta alla sanità molisana di rientrare dal deficit, va riconosciuto a De Bernardo il merito di aver creduto, forse da solo, nella giustezza della proposta di riordino presentata dalla IV commissione di cui è presidente. Quella stessa proposta che è rimasta per mesi chiusa nei cassetti, consentendo ai commissari che si sono succeduti di agire secondo logiche ragionieristiche ma ignorando esigenze e necessità di un’intera regione.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Locandina Workshop

‘Proteggi la costa, adattati al cambiamento climatico’: workshop a Termoli 

Prevista la presenza di esperti del settore e la visita guidata presso la stazione meteomarina  TERMOLI. Si svolgerà domani, sabato 25 giugno, il secondo workshop dal titolo...