HomeNotizieCRONACAValle Soda, gli amanti uccisi con proiettili diversi

Valle Soda, gli amanti uccisi con proiettili diversi

Un momento del funerale di Franca Iaciofano
Un momento del funerale di Franca Iaciofano

ISERNIA. Due corpi, due proiettili diversi. E un bossolo ritrovato a terra, nei pressi dell’auto, in una strana posizione, tutta da chiarire. Giuseppe del Riccio, l’uomo ritrovato morto in contrada Valle Soda a Isernia insieme all’amante Franca Iaciofano, è stato trafitto da una pallottola usata per la caccia al cinghiale. Per la donna, invece, si tratta di pallini, usati solitamente per la caccia alla lepre. Sono le prime indiscrezioni emerse dall’esame autoptico eseguito dai consulenti tecnici d’ufficio Pierluigi Bontempo di Isernia e Costantino Ciallella dell’Università La Sapienza di Roma. Mancano sessanta giorni per avere la relazione tecnica mentre, per la prova stub, inviata ai Ris di Roma dai carabinieri di Isernia, i tempi saranno più brevi. Una decina di giorni per avere chiarezza sul contatto che l’uomo avrebbe avuto con la polvere da sparo e che per scrupolo la procura ha ordinato su entrambi i cadaveri. Inoltre, c’è l’eventuale perizia balistica: saranno i medici legali a fare richiesta al magistrato titolare dell’inchiesta, il dottor Marco Gaeta. In parallelo, nella caserma di ponte San Leonardo, ieri sono andati avanti i test sugli indumenti sequestrati alla coppia. L’ipotesi più probabile, secondo gli investigatori, resta comunque quella di un omicidio-suicidio. Stamani i funerali di entrambi, quasi in contemporanea.  Alle 10.30 quello dell’uomo, nella chiesa di San Nicola a Macchia. Alle 11 quello della Iaciofano presso la parrocchia di San Giuseppe Lavoratore a San Lazzaro, quartiere dove risiedeva. La donna, successivamente, è stata tumulata nel cimitero di Sant’Elena Sannita, suo paese d’origine.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Bagnoli: tutto pronto per la XII Mostra del Presepe

Fino all'8 gennaio sarà possibile visitare il presepe artistico più grande del Molise BAGNOLI DEL TRIGNO. Tutto pronto per il presepe artistico più grande del...