Giovanni Muccio, presidente del Movimento regionale 'Il Guerriero Sannita'
Giovanni Muccio, presidente del Movimento regionale ‘Il Guerriero Sannita’

ISERNIA. Il Guerriero Sannita, dopo la rinuncia da parte di Ugo De Vivo e le prese di posizione nette e decise a favore delle primarie da parte della coalizione del centrosinistra con Rialzati Molise, Idv con il Commissario Caterina e il Pd con il segretario provinciale, Marco Amendola, ha iniziato la raccolta firme per essere pronto a scendere in campo con le primarie. Il Guerriero Sannita ha sempre sostenuto che le primarie rappresentano la ‘festa della democrazia’, un matrimonio tra politica, istituzioni e cittadino. Il popolo vuole partecipare, vuole decidere, vuole essere parte attiva dei cambiamenti: è una realtà che non deve stupirci, ma deve fare riflettere coloro i quali pensano che il cambiamento possa avvenire tra quattro mura. Alla luce di quanto è avvenuto a livello nazionale con le primarie del Pd, con i milioni di cittadini che si sono recati ai gazebo rappresentando una testimonianza di partecipazione e cambiamento, non resta che indire subito anche a Isernia le primarie di coalizione per far decidere al popolo chi deve rappresentarlo alle prossime amministrative comunali. Anche a Isernia deve esserci per tutti la “festa della democrazia”. E che vinca il migliore, che vinca colui che decide il popolo sovrano. Il movimento regionale del Guerriero Sannita è convinto che questa volta non sarà come l’anno scorso, occasione in cui dopo aver raccolto le firme per le primarie, le stesse, furono annullate.

Il Presidente regionale del Guerriero Sannita – Giovanni Muccio