HomeSenza categoriaSanità Molise, pronto il piano di settore triennale

Sanità Molise, pronto il piano di settore triennale

sanita_molise_italia-300x219Riorganizzazione del comparto e azzeramento del deficit. Il piano di settore triennale stilato dal commissario ad acta e dal sub commissario, Filippo Basso e Nicola Rosato, per la sanità molisana, è stato adottato ieri sera dai due responsabili. Un nuovo ciclo si prospetta per gli ospedali della regione: a partire dalla chiusura degli ospedali di Larino, Venafro e Agnone, eccezione per quest’ultimo che manterrà posti letto e alcune specializzazioni. Una fase nuova che porterà probabilmente numerosi ricorsi. È comunque l’inizio della nuova vita della sanità molisana. Basso, inoltre, è in dirittura d’arrivo per l’approvazione delle linee guida dell’Asrem e si avvia a concludere la procedura aperta nei confronti del direttore generale dell’azienda. La gatta da pelare resta sempre l’ex Cattolica di Campobasso. Il neo presidente Frattura e Vito Penna, assistente del presidente della Fondazione Giovanni Paolo II insieme ai sindacati, si sono incontrati in giunta regionale per discutere dei 47 esuberi. I sindacati hanno chiesto la presenza del presidente della Fondazione, Antonio Cicchetti e del rappresentante della regione nel Cda, Antonio Ventresca. Trovare un punto d’incontro affinché l’inconciliabile diventi conciliabile. Il bilancio da sanare da un lato, 400 lavoratori da tutelare dall’altro. Il neo presidente della Regione, Paolo Frattura, parte subito tra mille difficoltà. Ad aggiungersi all’intreccio sanitario c’è anche la questione della remunerazione delle strutture pubbliche e private.

Redazione isernianews.it

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

‘Un volo molto rapido’: Carovilli ricorda le donne vittime di violenza

In scena il monologo di Greta Rodan, interpretato da Andrea Cacciavillani, con le musiche del Maestro Francesco Cipullo e con una performance canora e...