HomeSenza categoriaBrasiello sindaco del centrosinistra, “un incesto politico”

Brasiello sindaco del centrosinistra, “un incesto politico”

Luigi Brasiello in conferenza stampa
Luigi Brasiello in conferenza stampa

ISERNIA. “Le primarie del centrosinistra hanno designato Luigi Brasiello come candidato della coalizione alle prossime elezioni comunali di maggio. E’ stata scelta una persona e una storia legata all’area socio-culturale del centrodestra, provenienza rivendicata con orgoglio anche in queste settimane di campagna elettorale. Il presidente della Camera di commercio, con coerente onestà intellettuale, rivendica le relazioni che in questi anni ha intessuto con gli esponenti della destra locale e dichiara di voler continuare a svolgere politiche coerenti con il suo più recente e remoto  passato. Gli elettori del centrosinistra isernino saranno così chiamati a votare per un candidato sindaco dichiaratamente di centrodestra per cultura, idee e valori di riferimento. E’ stato compiuto un grande capolavoro politico da parte dei dirigenti politici del centrosinistra locale, il quale si batterà pancia a terra per portare a Palazzo San Francesco un uomo di centrodestra. Si sta avverando la profezia dell’ex senatore Ulisse Di Giacomo che tempo fa dichiarò che con questi uomini in campo avrebbero comunque vinto le idee e i programmi genuinamente di destra. Per la prima volta nella storia delle elezioni Comunali rischiamo che non vi sia un solo candidato sindaco che provenga dall’area di sinistra o almeno di centrosinistra. Sappiamo che tale scelta ha creato malessere e imbarazzo tra tanti elettori e simpatizzanti  di quest’area politica, cittadini meno legati a logiche di puro potere  e che vorrebbero invece un cambio vero nella gestione del nostro municipio. Con Brasiello alla guida del centrosinistra si opera un vero e proprio ‘incesto politico’ che avrà conseguenze nefaste  in continuità con le politiche e le modalità di gestione della cosa pubblica così come l’abbiamo conosciuto in tutti questi anni. Facce nuove per una vecchia politica. Noi pensiamo che ci sia bisogno di una vera svolta, nuove idee e nuovi programmi per una nuova politica. Proponiamo perciò la formazione di una “Lista civica alternativa” al centrodestra del malaffare e al centrosinistra del trasformismo e dell’opportunismo. Una lista che abbia come suo obbiettivo la difesa della nostra città contro gli speculatori, i cementificatori e gli affari sporchi, per fare entrare a Palazzo San Francesco aria pulita e idee fresche. Rivolgiamo un appello a tutti i sinceri democratici affinché si costruisca un polo realmente alternativo alle due coalizioni maggiori che si combattono falsamente scambiandosi uomini e potere come se nulla fosse. Pertanto indiciamo una riunione da tenersi martedì 16 aprile alle ore 18,00 nella sede della Federazione della sinistra di Isernia, in via Pio La Torre 10 per formare una lista elettorale civica alternativa che abbia come fondamento il motto Isernia bene comune. La riunione è aperta a tutti coloro che condividono  gli obiettivi citati”.

Comitato promotore ‘Lista civica alternativa Isernia bene comune’

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

‘Un volo molto rapido’: Carovilli ricorda le donne vittime di violenza

In scena il monologo di Greta Rodan, interpretato da Andrea Cacciavillani, con le musiche del Maestro Francesco Cipullo e con una performance canora e...