HomeSenza categoriaBrasiello: meno politica, più efficienza in Comune

Brasiello: meno politica, più efficienza in Comune

Luigi Brasiello
Luigi Brasiello

ISERNIA. Non più un apparato asservito alla politica e agli interessi, bensì un Comune volto a soddisfare le esigenze del cittadino e dell’intera comunità.  E’ a partire da questo presupposto che il candidato sindaco del centrosinistra Luigi Brasiello rilancia la necessità di semplificare la macchina amministrativa. E per questo illustra i suoi progetti per la riorganizzazione della stessa, suddividendoli per specifiche azioni.  “Semplifichiamo”: vogliamo semplificare la struttura Amministrativa, trasformandola in organizzazione per obiettivi e progetti. Saranno assicurate forme di controllo interno di legalità, la verifica e la diffusione dei risultati programmati e lavoriamo perché sia attribuita al nostro Comune la possibilità di diventare “zona a Burocrazia Zero”. Istituiremo una Commissione per la verifica e il controllo degli atti prodotti dal Comune, con lo scopo di elevare la qualità della produzione dei provvedimenti e dei documenti amministrativi della Pa locale. Vogliamo, nei primi cento giorni, semplificare le procedure che regolano il rilascio di autorizzazioni, ampliando il ricorso all’autocertificazione, garantendo tempi certi e brevi e lo svolgimento in formato elettronico delle pratiche.  “Sotto il controllo di tutti”: vogliamo sottoporre a rigorosa verifica tutte le esternalizzazioni e le partecipazioni, che non devono riguardare i servizi fondamentali per la missione del Comune e le funzioni di programmazione e controllo. La regola, per noi, è la valorizzazione delle risorse che già abbiamo, o nell’amministrazione o, comunque, sul territorio comunale.“Formo e assumo” : vogliamo superare il precariato del lavoro, che genera precarietà dei servizi. Adegueremo la pianta organica coerentemente con lo sviluppo di una buona occupazione, nei limiti dei vincoli di legge, ed investiremo sulla formazione e l’aggiornamento dei dipendenti come leva per l’innovazione e la costruzione di una amministrazione moderna in continua evoluzione. “Qualità a tutto tondo”: la qualità, oltre che la quantità, la salubrità e la sostenibilità dei servizi forniti dall’amministrazione entrerà gradualmente a far parte dell’azione amministrative spingendosi fino ai capitolati di concessione e di affidamento; lavoreremo per la diffusione delle pratiche eco-compatibili e per fare del Comune il primo attore e il buon esempio degli acquisti verdi. Coinvolgeremo, a questo scopo, le altre Pa e le associazioni dei consumatori e degli utenti. Istituiremo, senza costi aggiuntivi per la macchina comunale, un organismo qualificato e imparziale di controllo della qualità che, con i risparmi ottenuti in sede di gara d’appalto o attraverso specifiche voci del capitolato, svolgeremo sistematiche rilevazioni su continuità, puntualità e qualità dei servizi offerti. “Contratti pubblici”: le gare d’appalto, improntate alla massima trasparenza, dovranno ridurre al minimo il ricorso al massimo ribasso,e dovranno prevedere, in modo rigoroso, il rispetto dei contratti di lavoro e premialità per chi utilizza occupazione stabile, per chi fa lavorare donne e giovani, per chi adotta rigorosi controlli di qualità, chi utilizza materie prime del territorio, materiali riciclati e riciclabili, inserendo una rilevazione effettiva della soddisfazione degli utenti e che comportino penali molto severe in caso di violazione. Chi sbaglia un’opera pubblica o non esegue doviziosamente un servizio, deve pagare.  “Se sono inadempiente, pago”: provvederemo a realizzare un regolamento sui procedimenti amministrativi che preveda il risarcimento, anche forfetario, per ritardi ed inadempimenti della macchina comunale e che individui in modo puntuale la ripartizione delle responsabilità negli uffici, diffondendo la cultura della decisione come sistema diffuso e non subordinato a incertezze. “Servizio in Comune”: il Comune si dota di un ‘Ufficio Ricerca Fondi e Finanziamenti’. E’ impensabile, infatti, che un importante territorio come il nostro non partecipi a bandi e concorsi per l’assegnazione di risorse comunitarie, regionali o provinciali. Serve un ufficio apposito che non si lasci scappare le occasioni e, oltre a favorire la partecipazione del Comune, sia a disposizione del Comune stesso che al servizio delle imprese, delle aziende locali e di tutte quelle iniziative private che hanno bisogno di essere guidate e assistite con il coordinamento e la partnership del Comune.“Pagare!”: come amministrazione ci impegneremo affinché il Comune rispetti la direttiva dell’Unione Europea sull’adempimento delle obbligazioni di pagamento nei confronti delle aziende fornitrici dell’ente entro 60 giorni. In ogni caso, è necessario che il Comune, in tutti i modi possibili, si faccia da garante sui pagamenti in attesa, obbligandosi verso il maggior numero possibile di istituti di credito.

Il candidato sindaco del centrosinistra Luigi Brasiello

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Bagnoli: tutto pronto per la XII Mostra del Presepe

Fino all'8 gennaio sarà possibile visitare il presepe artistico più grande del Molise BAGNOLI DEL TRIGNO. Tutto pronto per il presepe artistico più grande del...