HomeNotizieCRONACABianchi, nuova lettera a Scarabeo: su Ittierre non ho nulla da nascondere

Bianchi, nuova lettera a Scarabeo: su Ittierre non ho nulla da nascondere

Ittierre, la sede di Pettoranello del Molise
Ittierre, la sede di Pettoranello del Molise

PETTORANELLO. Continua il botta e risposta tra il patron di Ittierre, Antonio Bianchi e l’assessore Massimiliano Scarabeo. Uno scontro che rischia di finire a colpi di carta bollata, per volontà di entrambi. Con il rischio che a rimtterci, però, siano solo i lavoratori. Attendiamo ora l’eventuale, nuova controreplica dell’assessore. Sperando che entrambi possano tornare a interloquire nell’esclusivo interesse dei lavoratori. Ecco, comunque, cosa dice Bianchi: “Non ho nessuna difficoltà ad affrontare l’assessore Scarabeo nelle aule di giustizia – scrive in una lettera aperta – Anche lui dovrà rispondere della diffamazione nei miei confronti nell’avere detto menzogne sulle produzioni di documenti che sono stati forniti, ripeto, con completezza di dati, ingenerando, con questo intervento,  immotivato e proditorio,  nel pubblico l’idea che l’imprenditore Bianchi chissà che cosa ha da nascondere. In questa sede dimostrerò le ripercussioni che Ittierre ha avuto con i Licenzianti, con molti façonisti e con i dipendenti. Ora l’assessore cerca di recuperare la situazione propugnando, con partecipazione ed ansia, la teoria della legittimità delle richieste nel nome di un interesse pubblico che ora viene ravvisato. Ora, non quando, nell’ambito dell’incontro, i miei professionisti, si sono dovuti ‘sgolare’ ed hanno dovuto, addirittura, adottare, scolasticamente,  i procedimenti matematici dell’assurdo, per dimostrare come Ittierre esprima forti connotazioni pubbliche che, in quanto tali, debbono essere preservate dagli enti regionali e statali. Ora, non quando l’Assessore ha esordito, nell’ambito dell’incontro, dicendo che la Regione Molise non poteva fare da “imprenditore” attraverso finanziamenti ad Ittierre. Ora e solo a pochi giorni dal termine ultimo che il governatore ha indicato, sulla stampa, ci si preoccupa dei dipendenti dell’indotto e dei pagamenti ai façonisti. Perché non dice l’assessore Scarabeo che l’imprenditore Bianchi ha anche assunto l’impegno di mantenere gli attuali alti livelli di occupazione e si e’ impegnato ad incrementare la percentuale molisana dei faconisti? Perché non dice anche che l’imprenditore Bianchi, con totale trasparenza e con un comportamento cristallino, si è offerto, anzi, ha preteso che nell’ipotesi di ottenimento del finanziamento la Regione deputasse un persona dedita al controllo di ogni singolo euro che verrebbe speso? Diciamo, poi, all’assessore, che Le richieste non debbono essere fatte attraverso i giornali e non debbono avere, quale fulcro, menzogne. Le richieste debbono essere fatte al diretto interessato. Ripeto ancora che tutto quello che è stato richiesto è stato inviato e quello che è stato richiesto è talmente illogico, immotivato, non funzionale all’operazione “ponte” con la Regione e Finmolise, da creare la certezza che non si intenda preservare alcunché. Se avesse voluto ottenere chiarimenti l’assessore Scarabeo, doveva seguire altre procedure. Per concludere, dico all’assessore Scarabeo che l’imprenditore Bianchi che non ha nulla da nascondere, è disposto a mettere a disposizione le scritture di Ittierre alla Regione e a Finmolise per tutte le verifiche del caso. Le certificazioni richieste, del tutto fuori luogo, visto che esse sono previste solo per le società quotate in borsa, costano centinaia di migliaia di euro che Ittierre, che non ha danari da buttare non essendo obbligata a questi adempimenti, responsabilmente preferisce destinare ai fornitori. E con ciò concludo”.

Antonio Bianchi

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Teatro a 1000 metri, il Rudens di Plauto in scena

Teatro a Mille metri, pubblico e consensi al ‘Sannitico’ di Pietrabbondante:...

Ospiti del sindaco Antonio Di Pasquo per la serata conclusiva con la commedia plautina 'Rudens' il Presidente Donato Toma e l'assessore Vincenzo Cotugno PIETRABBONDANTE. Si...