campobasso calcio

Il capoluogo sperimenta l’azionariato popolare per far rinascere la squadra 

CAMPOBASSO. Una città, il calcio e il voglia di voltare pagina. Con il sogno della Sere D, dopo un mese sportivamente “tragico” per i colori rossoblu. Un passo alla volta. Ieri infatti il neonato comitato “Noi siamo il Campobasso”, che si muove sull’innovativo fronte dell’azionariato popolare, ha ufficializzato il raggiungimento di quota seimila euro. Un punto di partenza per far rinascere il Lupo.