HomeSenza categoriaFrattura vuole allargare la Giunta. Il centrodestra si ribella: “Non ha ancora...

Frattura vuole allargare la Giunta. Il centrodestra si ribella: “Non ha ancora imparato la lezione”

MICONE_fusco_cavaliere

Il Governatore e il presidente Niro puntano al quinto assessore e vogliono “ripescare” i consiglieri non eletti. Nicola Cavaliere e gli altri esponenti dell’opposizione promettono battaglia 

CAMPOBASSO. Il quinto assessore, dopo una breve pausa estiva, sta tornando prepotentemente d’attualità. E’ stata infatti presentata in Prima commissione, a Palazzo Moffa, una proposta di legge a firma dei due presidenti, Frattura e Niro, concernente “Modifiche allo Statuto della Regione Molise”.
Non ci vuole certo uno scienziato per comprendere le ragioni che spingono alla riscrittura del comma 2 dell’articolo 34, così come riportato nella proposta: “La Giunta regionale è composta dal Presidente e da un numero di assessori non superiore ad un quinto dei componenti del Consiglio regionale, calcolato con arrotondamento all’unità superiore”. Un quinto dei consiglieri (ossia 21) fa 4,2. Arrotondato per eccesso è 5. Il fatidico quinto assessore viene quindi improvvisamente ripescato dal cilindro del Governatore e del presidente del Consiglio.
“Ci risiamo,- affermano gli esponenti di centrodestra – dopo una primavera sprecata a rincorrere soluzioni più o meno tecniche per risolvere crisi politiche interne alla propria coalizione, la maggioranza (coinvolta nello scandalo del mancato recepimento della 174, travolta dagli eventi e costretta a fare i conti con il malcontento dell’intera opinione pubblica), sembrava aver mollato (ma era pura illusione) la presa sull’allargamento della Giunta. Al quale noi, sin dal primo giorno, ci siamo ovviamente opposti con totale fermezza. Perché crediamo sia una scelta sbagliata sia dal punto di vista politico che da quello giuridico. E oltre ad essere anacronistica e inutile, sul profilo pratico, si scontra terribilmente con i principi di razionalizzazione dei costi imposti proprio dall’ormai nota Legge 174. Quando sanno tutti che basterebbe promulgare lo Statuto già approvato per porre fine a questo spettacolo e pensare a questioni ora ben più importanti”.
“Il centrosinistra – aggiungono i consiglieri – sembra quindi non aver imparato affatto la lezione. La necessità di accontentare, tramite l’invenzione di nuove poltrone, alcuni membri delle propria coalizione è pressante al punto tale da produrre pastrocchi giuridici di simile portata e sfidare in maniera così sfacciata le regole del buonsenso? L’ispiratore più o meno occulto di certe manovre è così potente da riuscire ad influenzare e condizionare in questa maniera il destino di una legislatura? In un momento storico così delicato c’è chi ha ancora il barbaro coraggio di proporre iniziative di questo genere?”.
FratturaMa non finisce qui. Con la sostituzione del comma 2 all’articolo 17 si gettano inoltre le basi per la sospensione degli assessori, altro pastrocchio utile a far rientrare i primi tra i consiglieri di maggioranza non eletti e regolare, attraverso lo stravolgimento istituzionale della nostra Regione, gli ultimi conti interni alla coalizione.
“Un altro – commentano dal centrodestra – schiaffo al buonsenso. Purtroppo l’ennesimo. A questo punto non possiamo non invitare tutti gli esponenti del centrosinistra a mettere fino in fondo la faccia su simili iniziative. E a spiegare al proprio elettorato (dopo i tanti slogan sulla trasparenza e sulla lotta agli sprechi) le ragioni di talune strategie. Noi, dal canto nostro, ci prepariamo ad un autunno che pure in Molise si annuncia caldissimo. Pronti a dare fino in fondo battaglia dentro e fuori dall’Aula contro queste aberrazioni”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Miss Mondo Italia, a Termoli una tappa del Concorso nazionale

Appuntamento il prossimo 28 agosto in piazza Monumento. La serata sarà allietata anche da esibizioni artistiche TERMOLI. Miss Mondo Italia approda anche in Molise. La...