HomeSenza categoriaScarabeo: "Monteroduni, a rischio i fondi per l'area Pip"

Scarabeo: “Monteroduni, a rischio i fondi per l’area Pip”

L’adeguamento richiesto alle prescrizioni di legge consentirebbe al comune molisano di ottenere i 2,3 milioni di euro stanziati per la realizzazione dei servizi per gli insediamenti produttivi

MONTERODUNI. Non saranno erogati i fondi per la realizzazione della viabilità e dei servizi per gli insediamenti produttivi dell’area PIip di Monteroduni, se la richiesta non sarà adeguata alla legge. Questo è quanto dichiarato in un comunicato, in mattinata, dall’assessore Scarabeo. Massimiliano Dopo la sottoscrizione del Contratto d’area “Molise interno” con il Ministero per lo Sviluppo Economico, infatti, per il Comune di Monteroduni era stato previsto un investimento di 2.300.000,00 euro. La proposta progettuale del centro molisano, però, non corrisponde a quanto prescritto dalle disposizioni legislative, così l’assessore Massimiliano Scarabeo invita l’amministrazione a rimodularla, adeguandola alla normativa in vigore. Gli interventi necessari sono stati individuati sulla base della “Relazione ricognitiva sulla disponibilità delle aree” e di ulteriori accertamenti eseguiti dal Ministero. “Monteroduni non ha ancora una zona approvata nei modi di legge, perché non ha provveduto all’esproprio delle aree da lottizzare. Di conseguenza – spiega Scarabeo – le opere infrastrutturali previste dal progetto presentato, si realizzerebbero unicamente su aree di proprietà privata e, quindi, implicherebbero un beneficio economico soltanto per i privati proprietari delle aree interessate, senza alcun risvolto di pubblica utilità”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Cristiano Malgioglio a Cerro va ‘Forte Forte Forte’ e ricorda Timi...

L'amatissimo performer offre un concerto dance con i suoi più grandi successi e fa ballare grandi e piccini, poi saluta la compianta artista originaria...