HomeNotizieCRONACAMonaco striglia Funivie Molise: "Auspico un cambio dirigenziale"

Monaco striglia Funivie Molise: “Auspico un cambio dirigenziale”

Dopo la lettera ricevuta qualche giorno fa dalla società, il sindaco di Capracotta replica a muso duro: il suo Comune troverà i fondi per eseguire la messa in sicurezza degli impianti e poi chiederà il rimborso dei costi sostenuti

CAPRACOTTA. Resta ancora senza soluzione il caso degli impianti sciistici di Capracotta. Pochi giorni fa il sindaco del comune altomolisano, Antonio Monaco, ha criticato duramente l’operato di Funivie Molise S.p.A., società incaricata della gestione delle piste di Monte Capraro. Dura la reazione del primo cittadino alla lettera ricevuta in mattinata, in cui la società affermava la mancanza di copertura finanziaria per eseguire i lavori di manutenzione e messa in sicurezza che avrebbero permesso la riapertura degli impianti. Nella missiva si legge che il Comune di Capracotta, che aveva dichiarato di voler effettuare direttamente i lavori, non sarebbe legittimato a svolgerli, e che se dovesse procedere in tale direzione dovrà assumersi tutte le responsabilità civili, penali e amministrative del caso. Monaco fa sapere che, ad oggi, “Funivie Molise non aveva mai comunicato l’impossibilità ad eseguire i lavori, anzi, aveva annunciato di aver incaricato un tecnico per iniziare le procedure di messa in sicurezza della pista. Ora – continua il primo cittadino – si paventano responsabilità di natura civile, penale ed amministrativa qualora la mia amministrazione esegua direttamente i lavori di messa in sicurezza della pista di Monte Capraro. L’amministrazione comunale di Capracotta non ha alcun motivo di preoccuparsi di cadere in illeciti, perché si sente molto più responsabile rispetto a Funivie Molise S.p.A. dei gravi danni che la chiusura degli impianti arrecano alla economia dell’altissimo Molise. La mia amministrazione – dichiara Monaco – è abituata ad affrontare e risolvere i problemi, senza timore di vincoli che non intimoriscono e lasciano il tempo che trovano”. Intanto il prossimo 24 settembre verrà convocato il consiglio comunale e all’ordine del giorno sarà iscritta una variazione di bilancio per permettere al Comune di reperire le risorse necessarie a fare i dovuti interventi. “Faremo i salti mortali per reperire i fondi e dopo chiederemo a Funivie Molise S.p.A. il rimborso dei costi sostenuti – afferma il sindaco – Noi vogliamo che il nostro territorio continui a vivere, scevro da prese di posizioni non condivisibili da parte di chi è stato chiamato a gestire una società pubblica, nell’interesse dell’economia collettiva. Qui invece di ricercare il dialogo per risolvere i problemi, si preferisce tacere per mesi, per poi ipotizzare di rinviare sine die problematiche scottanti che si riflettono su un tessuto economico che stenta a sopravvivere”. Infine Monaco auspica un rinnovo dei vertici della Funivie Molise affinché “a dirigere una società a capitale pubblico siano chiamate forze nuove che guardino ed affrontino i problemi da altra prospettiva”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Teatro a 1000 metri, il Rudens di Plauto in scena

Teatro a Mille metri, pubblico e consensi al ‘Sannitico’ di Pietrabbondante:...

Ospiti del sindaco Antonio Di Pasquo per la serata conclusiva con la commedia plautina 'Rudens' il Presidente Donato Toma e l'assessore Vincenzo Cotugno PIETRABBONDANTE. Si...