HomeNotizieSPORTIsernia Fc tutto cuore: prima vittoria, steso il Termoli 1-0

Isernia Fc tutto cuore: prima vittoria, steso il Termoli 1-0

Gol partita di Tufano, ma tutta la squadra ha giocato dando anche l’anima: i tifosi entrano nella ripresa

e

trascinano i biancocelesti alla vittoria

ISERNIA F.C. 1

TERMOLI 0

Isernia, Navarra, Corvo, Maresca, Vitiello, Cavallini, Caiaza, Noto, Pepe, Dentale (40’Spasiano), Fontana (67’ Foglia), Tufano (88’ Riccardi)/. A disp. Romagnini, Galano, Colasante, Castorina, Manocchia, Perrino. All. Mazzullo
Termoli: Patania; Viteritti, Di Mercurio, Ibojo, La Rosa, Fusaro (87’ Forò), Basso (71 D’Alessio), Falco (65’ Mandorino), Miani, De Tommaso, Genchi/. A disp. Teoli, Calabrese, Gabrielli, Noviello, Santoro, Siano. All. Giacomarro.
Arbitro sig. Celentano di Torre Annunziata.

Marcatore: 60’ Tufano
Note: recupero 2pt,5 st: Angoli 4-6 ;
Ammoniti: Di Mercurio, Fusaro, Noto. Espulsi:
Trasferta vietata a persone residenti nella provincia di Campobasso; osservato minuto di raccoglimento in memoria delle vittime di Lampedusa.

Tufano, l'autore del gol partita
Tufano, l’autore del gol partita

ISERNIA. L’Isernia del cuore vince e fa suo il derby. Primi tre punti stagionali al termine di una gara da raccontare ai posteri, al termine della quale sono stati tutti bravi. Un grazie va a tutti, davvero a tutti, nessuno escluso. E pensare che l’atmosfera iniziale di questo derby non era di quelle eccelse e da ricordare. Come promesso i tifosi del gruppo Cherokee 94 sono rimasti fuori dai cancelli per i primi 45 minuti. Il neo presidente Saverio De Benedictis, all’intervallo, è andato loro incontro e li ha esortati a entrare senza biglietto. E l’Isernia ha lottato, fatto gol e vinto il derby, anche grazie ai tifosi che hanno incitato la squadra per 50 minuti. Una giornata da ricordare. Sulla gara si può dire che il Termoli è apparso irriconoscibile, spento, amorfo e senza idee. Regalato un tempo all’Isernia, nella ripresa ha abbozzato qualche azione incisiva cogliendo solo un legno. Per il resto l’Isernia ha reagito, ottenuto il gol e con esso gioco, partita e tre punti pesantissimi. Ma veniamo brevemente all’incontro e alle sue fasi salienti.  Giacomarro schiera la formazione tipo, ma decide di lasciare Calabrese (ex Isernia) in panchina in difesa. Per il resto attacco affidato a De Tommaso a sostegno di Miani e Genchi. Mazzullo fa di necessità virtù e decide di sistemare un under in attacco: Dentale al fianco di Tufano.
PRIMO TEMPO.
2’ Punizione di De Tommaso, Navarra intercetta.
15’ De Tommaso libero di svariare sul fronte offensivo converge dalla sinistra e libera il suo destro dai 20 metri, palla che sorvola di poco la traversa.
19’ De Tommaso sempre attivo serve in area un cross invitante ma né Genchi né Miani sono pronti all’incornata. Termoli attacca con poca convinzione.
28’ Si vede l’Isernia, Tufano riceve palla sulla trequarti e sceglie la soluzione personale, la conclusione tesa viene bloccata da Patanìa.
34’ Genchi tenta la soluzione in corsa dal limite dell’area, ma il suo sinistro si alza sulla traversa.
Termoli sulle gambe e compassato, Isernia decisamente più motivata e cattiva agonisticamente,
38’ Il Termoli ha l’occasione per passare ma il “dai e vai” di Genchi e Miani non ipnotizza Navarra che intercetta sottoporta.
40. Mazzullo opera il primo cambio inserendo Spasiano per un esausto Dentale aggregatosi sabato mattina.
C’è spazio solo per la punizione ben calibrata di Tufano che Patanìa intercetta.
Il Termoli sembra la brutta copia di se stesso, Isernia motivata e grintosa tiene il campo.
Dopo due minuti di recupero termina la prima frazione di gioco sullo 0-0

SECONDO TEMPO.

Entrano i tifosi rimasti fuori dallo stadio. Un riconoscimento va soprattutto al gruppo Cherokee 94, che ha svolto un ruolo determinante in questi giorni e anche oggi. Come annunciato i tifosi entrano solo al secondo tempo, grazie all’opera fattiva del neopresidente De Benedictis che dopo un breve colloquio chiarificatore esorta il gruppo a incitare la squadra e di farlo a costo zero. Presto detto, il risultato è arrivato. Termoli in campo decisamente più motivato con l’intento di divorare l’Isernia, subito due palle gol!
3’ De Tommaso sempre pericoloso stavolta per vie centrali, con conclusione in area che prende il palo!
5’ Passano 2 minuti e il Termoli è di nuovo sotto porta ma è Miani a fallire la rete solo davanti al portiere.
8’ palo di Tufano. L’Isernia reagisce con palla in area dove Tufano gira a rete sul palo, ma il gioco era stato fermato.
11’ sempre De Tommaso pericoloso sotto porta , ma Navarra tiene i nervi saldi
15’ Vantaggio Isernia, Tufano fa esplodere il ‘Lancellotta’.. Il derby è una storia a sé, è proprio vero. Stavolta Noto serve in una ripartenza un buon pallone per Tufano che, da esperto, trafigge il portiere in corsa: 1-0.
34’La reazione del Termoli è molto flebile ed è tutta in un tiro alla disperata di Di Mercurio.
35’ Noto prova a sorprendere il portiere con una frustata dalla distanza che sfiora addirittura il palo difeso da Patanìa, brivido per il Termoli. Adriatici annichiliti e irriconoscibili.
37’Isernia scatenata, Termoli inebetìto. Noto riesce a trovare la profondità e va in area, contrasto a limite col difensore, ma per l’arbitro è simulazione e giallo per Noto.
42’ Fusaro va duro con un gomito e viene solo ammonito.
I minuti trascorrono ma il Termoli non riesce a pungere e dopo 5 minuti l’arbitro decreta la fine dell’incontro. Derby e orgoglio all’Isernia, per il Termoli delusione e profonda riflessione.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

La ‘big bench’ di Macchia d’Isernia: la panchina gigante per ammirare...

Al via il progetto con l’intento di creare una rete di ‘panchinisti itineranti’ in tutta Italia  MACCHIA D’ISERNIA. “Tornare bambini, godere della vita e ammirare...