HomeNotizieSPORTL'Isernia Fc soffre, ma pareggia in dieci: 0-0 con l'Angolana

L’Isernia Fc soffre, ma pareggia in dieci: 0-0 con l’Angolana

R.C.ANGOLANA 0

ISERNIA F.C. 0

Angolana: Lupinetti, Natalini, Cancelli, Di Camillo(46′ De Mattesis), Di Francia, Marotta, Sparvoli (57′ Pagliuca), Forlano, Bongermino (86′ Spadaccini), Farindolini, Isotti. A disp. Angelozzi, Quitadamo, Scordella, Spadaccini, Della Sciucca, Fedele, De Matteis, Carpegna, Pagliuca, All. Miani. Isernia: Navarra, Corbo, Maresca, Vitiello, Cavallini, Caiazza, Noto, Pepe, Mellone (37′ Spasiano), Fontana (37′ Riccardi/ dal 68′ Feliciello)), Tufano,. A disp. Romagnini, Castorina, Colasante, Rota, Manocchia, Galano. All. Mazzullo

Arbitro: sig. Ruggiero di Roma 1

Marcatori:

Note: recupero pt 0- st 4; angoli 4-1; Ammoniti: Corbo, Forlano, Isotti, Marotta; Espulsi: 34′ Corbo per somma di ammonizioni, 73′ Forlano per gioco scorretto.

ISERNIA. L’Isernia conquista il quarto punto in classifica nella seconda partita consecutiva senza sconfitte e senza subire reti: 0-0 nello scontro salvezza con gli abruzzesi dell’Angolana, sicuramente più pericolosi (hanno anche colpito una traversa) ma imprecisi e inconcludenti. Biancocelesti in inferiorità numerica dal 28′ del primo tempo: per loro, un punto certamente prezioso anche se il mister Mazzullo ha ancora da lavorare parecchio per far crescere la squadra. Quando la parità numerica si è ristabilita, sul finire del secondo tempo, l’Isernia avrebbe potuto addirittura fare il colpaccio, ma senza attaccanti e con 0 tiri in porta sarebbe stata una beffa per i pescaresi che,  con tutti i limiti, risultano essere più squadra e più gruppo.

PRIMO TEMPO
2′ Punizione per l’Angolana, Di Camillo tenta la soluzione insidiosa ma coglie solo la traversa.
21′ Ancora gli abruzzesi pericolosi con Isotti che si allunga sulla sinistr,a ma il suo esterno si allarga a lato.
 28′ Isernia in 10.  Sparvoli si allunga sulla sinistra e stavolta Corbo, già ammonito, non riesce a contenerlo, beccandosi un giallo che gli vale l’espulsione: Isernia in 10. Noto viene arretrato e tatticamente cambia quasi nulla.

36′ Angolo dell’Angolana, è Marotta a staccare di testa con Navarra che non si fa sorprendere e blocca a terra.

37′ Doppio cambio per l’Isernia. Mazzullo corre ai ripari mutando l’assetto e inserendo due elementi offensivi, esattamente Spasiano per Mellone e Riccardi.
L’Angolana, nonostante in superiorità numerica, non riesce a far valere questo vantaggio, con l’Isernia che riesce a contenere e a terminare la prima frazione a reti inviolate.

SECONDO TEMPO
1’Miani opera il primo cambio, inserendo De Matteis lasciato a sorpresa in panca a inizio gara.
8′ De Matteis subito in evidenza con uno spunto in velocità, ma la conclusione è sporca e debole per Navarra che rimedia in qualche modo.
20′ Bongermino stacca pericolosamente in area di rigore splendidamente servito con un cross, ma anche qui Navarra si salva. Occasione letteralmente sprecata per i pescaresi.
21′ Bongelvino ha l’occasione per calciare a rete da buona posizione, ma il suo colpo è una telefonata rasoterra e centrale per Navarra.
22′ Riccardi in evidente imbarazzo: dopo averlo buttato nella mischia sul finale di frazione, Mazzullo non può fare altro che sostituirlo. Al suo posto il neo acquisto Feliciello.
L’Isernia soffre ma regge, l’Angolana si propone sempre in avanti ma con scarsa lucidità.
36′ Punizione per l’Angolana ben calibrata da Cancelli, Natalini ben piazzato spara alle stelle in area con un piattone pauroso!
38′ Angolana in 10. Forlano becca una espulsione da pollo fermando Spasiano con una gomitata, il direttore di gara estrae il rosso diretto, parità numerica ristabilita.
L’Angolana si contrae più di prima e non trova più spunti per affondare. L’Isernia si difende e si porta a 4 punti.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti