HomeSenza categoriaIttierre, laboratorio chiuso per pioggia

Ittierre, laboratorio chiuso per pioggia

L’Asrem mette i sigilli: tettoia fatiscente, sarte costrette a fermarsi. Intanto Brasiello ottiene l’apertura di un tavolo di monitoraggio presso il Comune di Isernia: il sindaco punta ad attivare immediatamente le necessarie misure di sostegno e gli ammortizzatori sociali

 

PETTORANELLO DEL MOLISE. Piove sul bagnato, in Ittierre. Stamani in azienda sono arrivati i tecnici dell’Asrem, che hanno messo i sigilli al laboratorio sartoriale perché la tettoia presenta problemi. In altre parole, piove all’interno, con conseguente assenza delle condizioni igienico sanitarie di base. Considerando poi che, nel laboratorio – dove lavorano 81 sarte, di cui 25 in cassa integrazione a zero ore – sono presenti anche numerosi strumenti elettrici, continuare a lavorare, in questi giorni di frequente maltempo, avrebbe significato anche mettere a rischio l’incolumità dei dipendenti.  Di qui la chiusura predisposta dal dirigente Asrem Lino Rufo. Non una bella immagine, per un’azienda che continua a non pagare gli stipendi da luglio e che, entro il 26 novembre, dovrà presentare un nuovo piano industriale per tentare di uscire dalla sacche della crisi e sperare che il tribunale accetti la richiesta di ammissione a concordato preventivo. Molto duro il segretario della Femca Cisl, Francesco Di Trocchio: per lui, quanto accaduto oggi, è “l’ennesimo fulmine a ciel sereno che devono subire i dipendenti che ora sono ancor più demoralizzati, un episodio che incancrenisce ancor di più la situazione: una goccia che riempie un vaso, che presto potrebbe traboccare”.

Intanto, il sindaco di Isernia, Luigi Brasiello, preso atto della situazione problematica in cui continua a versare l’Ittierre, ha proposto l’apertura d’un tavolo permanente di monitoraggio sullo stato di crisi industriale e sulla conseguente difficoltà dei dipendenti. “Al Tavolo – ha dichiarato il sindaco – parteciperanno tutte le istituzioni a partire dalla Regione Molise, le organizzazioni sindacali e gli altri interlocutori di rappresentanza, inclusi alcuni istituti di credito. Lo scopo è anche quello di attivare immediatamente le necessarie misure di sostegno e gli ammortizzatori sociali”. Brasiello, d’intesa con la Regione Molise, ha ottenuto che il tavolo tecnico-istituzionale, la cui apertura avverrà già all’inizio della prossima settimana, sia operativo presso il Comune di Isernia, in modo da poter monitorare da vicino la situazione.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

La lunga notte degli artisti di strada, il 13 agosto ‘Termoli...

Spettacoli itineranti, musica, mangiafuoco e un laboratorio di danza in programma, nel borgo e sul mare TERMOLI. Un’intera serata dedicata agli artisti di strada. Le...