HomeREGIONEGuerra Niro-Lattanzio, la replica del presidente. In campo gli avvocati.

Guerra Niro-Lattanzio, la replica del presidente. In campo gli avvocati.

Di seguito l’intervento del numero 1 di Palazzo Moffa 

 

CAMPOBASSO. Le affermazioni fatte dalla consigliera regionale Nunzia Lattanzio e dall’avv. Vincenzo Iacovino, nel corso della conferenza stampa che hanno tenuto ieri, 28 ottobre, nell’Hotel San Giorgio di Campobasso, sono gravi ed offendono le persone, a vario titolo chiamate in causa, e ledono profondamente la dignità delle istituzioni e degli uffici a cui le medesime appartengono. Tanto più gravi risultano tali affermazioni quanto più esse sono assolutamente non veritiere soprattutto perché tutti gli atti compiuti dal sottoscritto, e di cui mi si fa addebito, hanno avuto il consenso della stessa Lattanzio, come testimoniano gli atti ufficiali del Consiglio Regionale del Molise. È oramai chiaro e palese che l’unico intento della consigliera è quello di ottenere la gestione politica e finanziaria del gruppo consiliare. Diversamente non si spiegherebbe per quale ragione la consigliere Lattanzio, che nelle scorse settimane ha pubblicamente dichiarato la sua avversione per tutto ciò che rappresenta l’UDEUR, dal segretario nazionale, al capogruppo ragionale, ai comitati provinciali e regionale del partito, fino ai collaboratori del gruppo, si ostini a dichiarare la sua appartenenza all’UDEUR perseguendo in modo pervicace e beffardo la titolarità di capogruppo consiliare. Non ho inteso finora prestarmi a questa grottesca commedia ma non posso consentire oltre che si possa impunemente mettere in discussione il mio comportamento e la legittimità del mio operato istituzionale, avendo sempre agito nel pieno rispetto delle leggi e in assoluta trasparenza. Ho, pertanto, affidato ai miei legali il compito di valutare e dare corso a tutte le azioni necessarie per tutelare l’ immagine, l’onore e la professionalità del Consiglio Regionale del Molise, dei dipendenti regionali e dei collaboratori del gruppo consiliare UDEUR Popolari, del Partito e miei personali. Non posso però sottrarmi dal prendere atto dello stile raffinato della consigliera Lattanzio che prova a buttarmi fuori dal gruppo UDEUR Popolari puntando proprio sull’atto con il quale il sottoscritto, senza dover soggiacere ad alcun vincolo, liberamente, le ha permesso di entrare in consiglio regionale.

 

 

F.to Il Capogruppo

Dott. Vincenzo Niro

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Campomarino, presentato il calendario ‘Aestiva 2023’: attesa per i Tiromancino e...

Consegnata per l'occasione la bandiera blu 2023. Ecco tutti gli eventi in cartellone CAMPOMARINO. Doppio appuntamento questa mattina a palazzo Norante, a Campomarino, dove si...