Intensa attività dei militari: denunciato un 24enne di Campobasso per un coltello “proibito”

 

CAMPOBASSO. A Larino i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto un cittadino ucraino,  37enne residente a Napoli, sul conto del quale pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, dovendo espiare una pena residua di un anno, tre mesi e 27 giorni di reclusione, per i reati di ricettazione ed altro. La sua “latitanza” è terminata nella serata di domenica 24 novembre, quando i militari  lo hanno intercettato mentre si trovava a bordo di autovettura in transito nel centro di Larino. Ora si trova rinchiuso peroprio nel carcere del centro del Bassomolise. Ma sempre a Larin,  gli stessi militari, hanno deferito in stato di libertà per il reato di porto ingiustificato di armi e oggetti atti ad offendere, un 24enne da Campobasso, in quanto lo stesso mentre si trovava a bordo della propria autovettura sulla S.S. 647 F.V. del Biferno”, a seguito di controllo è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere proibito.