Macchiagodena, Incollingo nominato commissario

A seguito delle dimissioni del sindaco Iapaolo e di cinque consiglieri, il Prefetto di Isernia Piritore ha avviato la procedura di scioglimento del Consiglio comunale

 

MACCHIAGODENA. Dopo le dimissioni della scorsa settimana da parte del sindaco di Macchiagodena, Angelo Iapaolo, e di cinque dei nove consiglieri, il Prefetto di Isernia Filippo Piritore ha avviato la procedura di scioglimento del Consiglio comunale. A traghettare il Comune fino alla prossima tornata elettorale di maggio sarà Antonio Incollingo, vice prefetto aggiunto presso il palazzo di Governo di Isernia. All’origine delle dimissioni ci sarebbero i riposizionamenti tra maggioranza e opposizione da parte di alcuni consiglieri. Tali spostamenti, dunque, avrebbero minacciato la solidità dei numeri a sostegno del primo cittadino. Iapaolo, pertanto, di fronte al bilancio di previsione in attesa di approvazione, ha gettato la spugna, rassegnando le proprie dimissioni sabato scorso. Lunedì, invece, nel corso di una seduta del consiglio comunale sono arrivate le dimissioni anche di cinque consiglieri: Antonio Barile, Antonietta Della Posta, Giuseppe Notte, Agata Midea e Pietro Verdile.