ISERNIA. È stato presentato stamani, nella sala riunioni del Comune di Isernia, il convegno denominato “La Cattedrale di Isernia tra passato e futuro”, che si terrà il 21 marzo, alle ore 17, nell’aula magna dell’Itis e al quale interverranno come relatori l’architetto Enza Zullo, la professoressa Daniela Fardella, il professor Fabio Cefalogli e la professoressa Giovanna Ciotola, moderati dal preside nonché presidente del Consiglio comunale pentro Franco Capone. L’iniziativa si affianca anche alla 22ª edizione delle “Giornate Faidi Primavera”, organizzata sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica italiana. L’evento è previsto per sabato 22 e domenica 23 marzo, in luoghi storici, naturalistici e d’arte spesso inaccessibili e per l’occasione resi disponibili al pubblico, con visite a contributo libero. Anche in Molise il Fai (Fondo Ambiente Italiano) aprirà palazzi, ville, giardini e aree archeologiche, facendo riscoprire il patrimonio artistico e ambientale della regione. A Isernia sono previste visite guidate nel centro storico, nell’ambito del progetto “Apprendisti Ciceroni” curato dal Liceo Classico Fascitelli e dalla scuola superiore di primo grado Andrea d’Isernia. Il tour prevede tappe in piazza della Repubblica, in villa, al Parco della Rimembranza, a palazzo Jadopi. E ancora, piazza Celestino V, corso Marcelli, Piazza Andrea d’Isernia, i palazzi D’Apollonio, Laurelli e quello De Lellis-Petrecca, fino al complesso di Santa Maria delle Monache. Per l’organizzazione della manifestazione le scuole hanno collaborato appunto con il Fai, ma anche con l’assessorato alla Cultura del Comune, la Fidapa, il Rotary, i Lions e la Inner Wheel di Isernia.

A.I.