HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLILa storia del raviolo in un libro

La storia del raviolo in un libro

Il sindaco di Scapoli si trasforma in scrittore: venerdì 21 marzo la presentazione del volume di Renato Sparacino dal titolo ‘Sua maestà il raviolo scapolese’

SCAPOLI. Venerdì 21 marzo alle ore 11 presso la Camera di Commercio di Isernia (Sala Finori), verrà presentato il libro dal titolo “Sua maestà il raviolo scapolese” di Renato Sparacino, primo cittadino di Scapoli e Gran Priore della “Venerabile Confraternita del raviolo scapolese”, primo sodalizio enogastronomico della Regione Molise. Il volume, edito dalla Volturnia Edizioni nel marzo 2014, con la prefazione del presidente della Regione Molise Paolo Di Laura Frattura e dell’assessore regionale all’Agricoltura Vittorino Facciolla, e con la collaborazione dell’Associazione turistica Pro-loco Scapoli, ripercorre la storia della straordinaria specialità enogastronomica, la cui ricetta è stata gelosamente custodita e tramandata fino ai giorni nostri dalle donne scapolesi. Il raviolo scapolese, infatti, ha già ottenuto dal comune di Scapoli il riconoscimento di prodotto De.C.O. (Denominazione comunale di origine) e rappresenta senza alcun dubbio l’espressione più vera della cultura gastronomica molisana legata alla civiltà contadina. Prenderanno parte alla conferenza stampa, oltre all’autore, il presidente della Camera di Commercio di Isernia Pasqualino Piersimoni, il presidente della Pro-loco di Scapoli Graziano D’Agostino e Tobia Paolone della Volturnia Edizioni.

Mi. Visco

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Campobasso, un ‘murale’ per la Polizia: l’opera dei ragazzi del liceo...

Il risultato del progetto di alternanza scuola-lavoro svolto dagli studenti nel corso dell’anno. Ieri la visita del direttore della Scuola Allievi ai giovani artisti CAMPOBASSO....