HomeSenza categoriaLegge elettorale, Brasiello sfida Frattura: più spazio alla provincia di Isernia

Legge elettorale, Brasiello sfida Frattura: più spazio alla provincia di Isernia

ISERNIA. L’amministrazione di Palazzo San Francesco lancia la sfida alla Regione Molise: la legge elettorale  vigente va modificata per garantire a Palazzo Moffa una maggiore rappresentanza del territorio pentro. Il diktat giunge dall’intero Consiglio comunale che, nella seduta di oggi, ha approvato all’unanimità la proposta avanzata dal gruppo consiliare del sindaco Luigi Brasiello, ‘Isernia di tutti’, illustrata in aula da Davide Avicolli. “Chiediamo una rivisitazione della legge elettorale – ha affermato il consigliere – La Regione Molise ha adottato la legge 43 del ’95, ma con la spending review si è pensato esclusivamente alla riduzione a 20 dei membri del Consiglio, senza tener conto della geografia dei territori. E in questo quadro la provincia di Isernia è rimasta penalizzata. Ora, con il nostro documento politico – ha proseguito Avicolli – intendiamo incalzare la Regione Molise affinché intervenga sulla materia. E desideriamo coinvolgere in questa battaglia anche gli altri Comuni. Solo tre consiglieri della provincia di Isernia su 20 – ha concluso Avicolli – mi sembra davvero troppo poco”. Un ragionamento condiviso, a quanto pare, dall’intera assise di palazzo San Francesco che con il suo voto si appella, così, al governo Frattura per un’azione riformatrice e a tutte le altre amministrazioni pentre, cui si chiede invece lo sforzo di condividere l’iniziativa producendo, a loro volta, un documento analogo a questo appena approvato a Isernia. La proposta mira, infine ma non da ultimo, all’abolizione del listino. Qui ne riportiamo il contenuto integrare: “Vista la legge elettorale della Regione Molise allo stato vigente – si legge – che non rapporta una giusta e adeguata rappresentanza delle due province; considerato che il Consiglio regionale risulta essere composto da numero ventuno consiglieri, inclusi il presidente della Giunta ed il presidente del Consiglio; che allo stato la provincia di Isernia è rappresentata solo da tre consiglieri regionali, appartenenti a diverse coalizioni politiche; ritenuto che al fine di vedere rappresentato opportunamente il nostro territorio, si rende necessario modificare la legge elettorale vigente con una nuova legge che possa garantire una giusta rappresentatività delle due province, attraverso l’abolizione del listino e la distribuzione proporzionata del numero dei seggi ad esse spettanti e quindi attraverso l’assegnazione di due terzi dei seggi alla provincia di Campobasso ed un terzo alla provincia di Isernia, fa voti alsSindaco e allaAmministrazione affinché inoltrino alla Regione Molise richiesta ad attivarsi per la modifica della legge elettorale regionale, attraverso l’abolizione del listino e la garanzia di una adeguata rappresentatività della provincia di Isernia con l’assegnazione di un terzo dei seggi regionali disponibili alla circoscrizione di Isernia; invitano tutte le amministrazioni comunali della provincia di Isernia a produrre analogo documento da inoltrare alla Regione Molise”. Ora tocca alla squadra Frattura dare un segnale.

entro

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Igles Corelli

I sapori del Molise sulla terrazza di Villa Dalla: lo chef...

Pietanze sublimi realizzate con prodotti delle principali realtà alimentari della regione. Organizzazione affidata alla collaborazione imprenditoriale tra 'Sintattica Servizi e Turismo' e 'Ranallo Grandi...