HomeNotizieCRONACASant-Gobain di Montenero, situazione critica per i lavoratori

Sant-Gobain di Montenero, situazione critica per i lavoratori

Il prossimo 14 aprile scade la cassa integrazione per una decina di dipendenti dello storico impianto. L’appello lanciato da Nicola Palombo del Pd 

 

CAMPOBASSO. Mi preme sollevare alla Vostra attenzione la grave e difficile situazione d’emergenza che stanno attraversando i lavoratori dipendenti della Saint-Gobain, con le rispettive famiglie, dello storico impianto di Montenero di Bisaccia. Si tratta di una decina di lavoratori che fino ai primi mesi del 2013 operavano nell’impianto di Montenero (attivo dal marzo del 1964) producendo a detta degli esperti del settore un prodotto di ottima qualità. Il 30 gennaio 2013 la multinazionale, che dal 2005 è proprietarie dell’impianto, decide per la chiusura del sito produttivo, attivando la procedura di mobilità per dodici dipendenti. La procedura ha portato all’attivazione di un tavolo di vertenza presso l’Assessorato Regionale alle Politiche per l’Occupazione, per mezzo del quale è stato possibile assorbire alcune unità (tre o quattro) presso lo stabilimento di Termoli (in aggiunta al sito di Montenero, la Saint-Gobain in Molise possiede altri due siti attivi a Termoli e Guglionesi e un sito chiuso definitivamente a Mafalda) e attivare la CIG straordinaria per le restanti unità. Tale strumento cesserà il 14 aprile 2014, lasciando i lavoratori senza occupazione e senza reddito.
Sento per questo la necessità di una riconvocazione urgente del tavolo, affinché si possano verificare tutti i possibili scenari atti alla risoluzione del problema. Infatti, si potrebbe trovare nelle regole 2014 per gli ammortizzatori sociali emanati dal Ministero del Lavoro, la possibilità di inserire queste unità lavorative tra i beneficiari degli ammortizzatori in deroga, risolvendo così il problema nel breve periodo. Nel frattempo si potrebbe pensare, in accordo con l’azienda, di mettere a disposizione di un altro soggetto imprenditoriale il sito di Montenero. Infatti ci potrebbero essere altre realtà imprenditoriali che vedono nell’impianto di Montenero possibilità di sviluppo a fronte di un piccolo investimento da concordare con la Saint-Gobain per la gestione dell’impianto. In questo modo si salverebbero posti occupazionali e sito produttivo. In ultimo, riscontrando l’impossibilità di affidare il sito ad altri soggetti, si potrebbe trovare la soluzione per il solo aspetto occupazionale, utilizzando per alcune unità lavorative l’accompagnamento alla pensione e per le restanti (tre o quattro) il riassorbimento presso i siti di Termoli e Guglionesi.

Nicola Palombo
Assemblea Nazionale Partito Democratico
Segretario Circolo PD di Montenero di Bisaccia

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

LibrOrchestra, finale col botto per il Festival nazionale itinerante

Fra filastrocche, letture, laboratori e orchestra: spettacoli per i più piccoli e per gli amanti della musica. Programma di domani, ultima giornata. Con gli eventi...