Riapre la ‘Transiberiana d’Italia’

ISERNIA. Riapre la storica linea ferroviaria Carpinone-Sulmona, a partire da metà maggio prossimo. Lo ha annunciato il presidente di Transita, Francesco Tufano, il primo a essere stato informato della notizia dai vertici della Rete ferroviaria italiana. La cosiddetta Transiberiana d’Italia, così denominata per l’elevata altitudine della linea e il suggestivo panorama che si può ammirare percorrendola, riprenderà, dunque, la normale circolazione turistica, dopo diversi mesi di stop.
Transita, nel ringraziare tutti coloro (istituzioni, associazioni, cittadini comuni) “che in questi mesi si sono battuti per la riapertura della linea che ha portato notevoli flussi turistici sul territorio”, rende noto che “inizierà immediatamente a predisporre una programmazione che permetta a turisti italiani e stranieri di godere delle immagini straordinarie che questo territorio sa offrire”. L’associazione, infine, ringrazia i vertici di Rfi, gli ingegneri Paolo Pallotta e Luigi Frittelli “che hanno voluto salvaguardare la funzionalità della linea per poterla rendere idonea almeno al passaggio dei treni turistici e questo ci fa ritenere che anche per loro questa linea rappresenta un fiore all’occhiello che non si è mai voluto chiudere definitivamente”.

Fr. Ma.