HomeSenza categoriaCampobasso: terminata pure l'ultima rotatoria. Chi sarà l'erede di Cefaratti?

Campobasso: terminata pure l’ultima rotatoria. Chi sarà l’erede di Cefaratti?

Il progetto del giovane ingegnere ed ex assessore alla mobilità promosso a pieni voti dai cittadini. Resta ora di capire a chi toccherà nella nuova Giunta Battista proseguire il lavoro fin’ora svolto dal tecnico 43enne

 

CAMPOBASSO. Con la realizzazione dell’ultima rotonda, situata presso l’incrocio (ad alta pericolosità) di Via D’Amato, è stato completato il progetto di messa in sicurezza della viabilità urbana dell’ex assessore comunale Nicola Cefaratti. Un progetto che all’inizio ha dovuto fare i conti con polemiche e resistenze dei cittadini (soprattutto per le rotatorie di Via Monforte e Piazzale Palatucci), ma che adesso ottiene il plauso della stragrande maggioranza dei campobassani. Perché, pur nella consapevolezza che la mobilità in città va concepita come un eterno work in progress e non può trovare mai soluzioni definitive, le dieci e più rotatorie realizzate nell’era Cefaratti hanno sicuramente contribuito a garantire maggiore sicurezza per automobilisti e pedoni e una migliore gestione del traffico cittadino nelle ore di punta e soprattutto in prossimità di uffici ed istituti scolastici. Adesso toccherà alla nuova amministrazione Battista (la cui Giunta è ancora priva di deleghe) raccogliere il lavoro sin’ora svolto e non gettare alle ortiche quanto ereditato dal giovane ingegnere. Quello della viabilità e della mobilità sono temi trascurati spesso sui giornali ma di vitale importanza, che segnano inequivocabilmente il grado di civiltà e vivibilità di una città.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Turismo, nel 2022 oltre 80mila visitatori nei siti molisani

Un bilancio positivo quello della Direzione regionale musei: Pietrabbondante, Museo Sannitico, Castello Pandone e Castello di Civitacampomarano in continua crescita CAMPOBASSO. La Direzione Regionale Musei...