CAMPOBASSO. Circa un milione e mezzo di euro sono stati stanziati per i servizi per l’infanzia. La novità è emersa dall’apposito Tavolo di Concertazione, composto dal Direttore dell’USR del Molise, Ernesto Pellecchia, dal Presidente Regionale dell’ANCI, Pompilio Sciulli, dal Segretario Regionale CGIL Lavoratori della Conoscenza, Giuseppe La Fratta, dal Segretario Regionale UIL Scuola, Ferdinando Mancini, dal Segretario Regionale dello SNALS Molise, Vittorio Maj, dal Coordinatore Regionale GILDA UNAMS, e dal Presidente Regionale della FISM Molise, Santella Mario, riunitosi presso l’Assessorato regionale alle Politiche Sociali. All’esame dei presenti. Il resoconto delle attività delle “Sezioni Primavera” per gli anni educativi 2012/2013 e 2013/2014; il resoconto delle domande di “Voucher per l’accesso ai servizi per la prima infanzia”; la proposta di Avviso Pubblico per le Sezioni Primavera per l’anno educativo 2014/2015; la proposta di prosecuzione dell’azione sperimentale “Voucher per l’accesso ai servizi per la prima infanzia” per l’anno educativo 2014/2015; infine, l’analisi della qualità del servizio “Sezioni Primavera” e proposte di modifica alla normativa regionale per l’autorizzazione e l’accreditamento dei servizi alla prima infanzia. Ed ecco che dal monitoraggio si è appreso che , per il 2013/2014 sono stati finanziati 56 progetti per un importo di 890 mila euro, che hanno coinvolto 35 Comuni, con il riscontro di un consolidamento della copertura territoriale dei Servizi educativi per l’infanzia passata dal 2,2% di comuni nel 2004 col 3,2% dei bambini sul totale della fascia di età 0/6 anni, a percentuali nel 2013-2014 che superando il 22% dei comuni ed il 10% dei bambini avvicinano il Molise ai dati della media nazionale. Tuttavia, secondo quanto affermato in merito dall’assessore al ramo Michele Petraroia, resta da rafforzare ulteriormente l’offerta di servizi educativi e didattici per l’infanzia e, a tal proposito, il Tavolo di Concertazione ha adottato l’Avviso Pubblico per 1.466.000 euro per le Sezioni Primavera 2014-2015, prevedendo la pubblicazione del bando rivolto ai comuni il 1°agosto sul Bollettino Ufficiale al fine di far completare le procedure di adesione al 15 settembre e garantire l’apertura delle attività per il 1° ottobre prossimo.
Da registrare due elementi positivi inseriti nell’Avviso Pubblico. “Il primo – dichiara Petraroia – è la conferma del sostegno alle famiglie con un reddito annuo inferiore a 16 mila euro come valore ISEE, per permettere l’accesso al servizio a tutti i bambini interessati. La seconda disposizione positiva è la previsione per le Strutture Scolastiche e le Cooperative che attiveranno il Servizio di assumere il personale con contratti a tempo determinato e non con contratti precari o di collaborazione”. L’Assessore Regionale al Welfare, infine, “ha preso atto del contributo positivo emerso dagli interventi dell’ANCI, dell’Ufficio Scolastico Regionale, della FISM e dei rappresentanti sindacali del comparto scuola, ad ha espresso apprezzamento per l’impegno della struttura che predisponendo l’Avviso Pubblico agevola il potenziamento dei servizi per l’infanzia in Molise, aiuta i comuni ad implementare le loro attività sociali, collabora con il Provveditorato agli Studi per migliorare l’offerta educativa territoriale, consente alle famiglie di poter accedere ad un servizio importante e non da ultimo aiuta a creare e tutelare 500 posti di lavoro valorizzando professionalità e competenze di personale qualificato”.