CAMPOBASSO. Non è proprio un periodo fortunato per l’ex sindaco di Forza Italia, prima bocciato dalla stragrande maggioranza degli alleati (che ha deciso di non sostenerlo in una seconda avventura elettorale), poi sonoramente dagli stessi elettori e – dulcis in fundo – dal Tar, che ha dato ragione ai gestori dei locali del centro storico in merito alla possibilità di trasmettere musica ad alto volume anche dopo la mezzanotte (ovviamente nel rispetto della legge in materia). Un’altra battaglia quindi persa dall’amministrazione uscente, che inevitabilmente segna definitivamente la fine di un’epoca e al contempo obbliga la nuova giunta di Palazzo San Giorgio a un deciso cambio di strategia rispetto al passato in merito alla gestione della movida cittadina.