CAMPOBASSO. Gli esponenti del Polo Civico hanno puntato il dito contro l’amministrazione Battista per gli errori commessi dalla struttura nel calcolo della Tari, la nuova imposta sui rifiuti,  chiedendo al sindaco e ai suoi di rinunciare al gettone di presenza per rispetto dei cittadini.  La maggioranza, dal canto suo, ha respinto le accuse scaricando le colpe sulla passata legislatura. La seduta straordinaria convocata proprio per risolvere il problema e rimediare al pasticcio si terrà domani e tanti sono i campobassani che a questo punto temono ulteriori rincari dopo la batosta Tasi. Perché si rischia, hanno fatto sapere giorni fa da Palazzo San Giorgio, di non riuscire addirittura a coprire il costo del servizio. Questo in soldoni vuol dire una cosa sola: aumento delle aliquote ed ennesima stangata per il contribuente. Domani forse ne sapremo di più.