Tutto come anticipato dal retroscena di Isernianews: il senatore aveva lanciato l’ultimatum al governatore: se non intervieni sulle biomasse il patto salta (e forse pure la maggioranza). Il presidente lo accontenta (sospesa l’autorizzazione per la centrale di Campochiaro) e il gioco va avanti. Tra ambizioni pericolose e un dualismo che rischia di essere fuori controllo