CAMPOBASSO. “Venerdì 24 ottobre 2014alle ore 11, a Campobasso, terremo la conferenza stampa per illustrare le altre cinque proposte da noi condivise, quali indicazioni da attuare,con tempestività e comunque entro il 2014, sul profilo politico ed amministrativo, anch’esse da sottoporre alla maggioranza consiliare regionale, ai partiti del centrosinistra molisano, agli esponenti istituzionali di ogni livello, da quello nazionale a quello comunale ed alle esperienze associative che hanno sostenuto il centrosinistra nella tornata elettorale regionale del 2013”. E’ quanto si legge nel comunicato a firma Roberto Ruta e Paolo Frattura.

“L’occasione è utile – prosegue la nota – per informare che è stato adottato, in data odierna, dal dirigente competente, il provvedimento di sospensione in via cautelativa delle autorizzazioni delle centrali a biomasse alle falde del Matese, per giungere all’annullamento/revoca delle autorizzazioni stesse, in ossequio a quanto deliberato dal consiglio regionale, oggetto del punto 4 dei primi cinque già illustrati e da noi sottoscritti”.

Tutto quindi secondo copione. Come anticipato in esclusiva da Isernianews venerdì scorso, scadeva infatti proprio oggi l’ultimatum del senatore campobassano: o il governatore tiene fede all’impegno sottoscritto nei primi cinque punti dell’accordo (la sospensione delle Biomasse) oppure l’intesa salta, con inevitabili conseguenze per la maggioranza regionale. L’annuncio della presentazione delle rimanenti proposte previste dal patto siglato dai due leader è guarda caso accompagnato nella nota congiunta dalla buona novella sulla discussa centrale di Campochiaro.

Il governatore ha quindi ceduto alle pressioni del senatore e l’ntesa continua. Un’intesa che, visti i presupposti e i retroscena, non è proprio salda ma caratterizzata da un dualismo vivace che può rafforzare il centrosinistra e allo stesso tempo svuotarlo e indebolirlo. Tutto dipenderà dall’intensità del gioco delle rivendicazioni e delle ambizioni incrociate. Con un interrogativo che a questo punto sorge spontaneo: Ruta punta a sostituire Frattura? Vedremo, di sicuro la legislatura è destinata a durare tra intemperanze più o meno calcolate. 

Intanto i due big del Pd nel comunicato rilanciano insieme l’istituzione del Parco del Matese. Per un Molise verde o un Molise al verde? Sottigliezze che speriamo non sfuggano a una politica che sa tanto di vecchia Dc.

Red