HomeNotizieCRONACAProfughi, ennesima rivolta nella notte: nigeriano crea il caos a Roccaravindola

Profughi, ennesima rivolta nella notte: nigeriano crea il caos a Roccaravindola

Un 21enne, per questioni legate al pagamento della diaria, ha aggredito il responsabile del centro di accoglienza situato nell’isernino procurandogli un trauma alla spalla. E’ stato arrestato e dovrà rispondere pure di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. La situazione ha rischiato di degenerare, decisivo l’immediato intervento dei carabinieri di Venafro

 

 

ISERNIA. L’ennesimo episodio di violenza è accaduto tra la notte di sabato e domenica, presso il centro di accoglienza per i profughi che rientra nel noto progetto Mare Nostrum. Un 21enne di origini nigeriane, per motivi a quanto pare legati alla diaria, ha dato in escandescenza, creando letteralmente il panico e aggredendo il responsabile della struttura, che avrebbe riportato un trauma alla spalla perché scaraventato a terra dal giovane che era praticamente fuori di sè. Risolutivo e tempestivo l’intervento dei carabinieri di Venafro, che giunti immediatamente sul posto hanno evitato che la situazione degenerasse e avesse conseguenze addirittura peggiori. Anche se non è stato facile fermare il 21eene (ora rinchiuso nel carcere di Isernia), che ha inveito anche contro i militari e che ora dovrà rispondere a diverse e pesanti a accuse, come danneggiamento, aggressione e resistenza a pubblico ufficiale.

 

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Campobasso, successo per la prima ‘Settimana dell’enogastronomia molisana’

Organizzata dal Comune. L'assessore Felice: “Doverosi i ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso possibile un evento così coinvolgente. Siamo pronti a definire una...