HomeSenza categoriaCaos specializzazioni mediche, monta la protesta dei laureati molisani

Caos specializzazioni mediche, monta la protesta dei laureati molisani

Una folta delegazione di giovani medici ha raggiunto la capitale per manifestare dinanzi al Ministero dell’Istruzione dopo l’incubo del concorsone prima annullato e poi confermato

 

CAMPOBASSO. Dopo il caos del concorso regionale per l’accesso al corso di formazione in Medicina Generale (sviste ed errori clamorosi nella correzione degli elaborati), il ben servito per i giovani medici arriva anche dal Ministero dell’Università. Sono 12 mila i neolaureati di tutta Italia che la scorsa settimana hanno sostenuto le prove per accedere ai 5 mila posti disponibili per le Scuole di Specializzazioni mediche. Poi, la doccia fredda: il Ministero annulla il concorso per un errore tecnico del sistema che ha elaborato i quiz, ma poi ci ripensa e conferma la validità della prove. Regna il caos e così monta la protesta: “ci sentiamo presi in giro”, affermano dalla delegazione molisana dei giovani medici. Ancora una volta è scontro tra il futuro delle nuove generazioni, la famigerata burocrazia italiana e l’assenza di trasparenza in un concorso pubblico.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Unimol, Michela Nista la prima specializzata medica in Patologia e Biochimica...

Per la dottoressa già un incarico a tempo indeterminato all’ospedale ‘Veneziale’ di Isernia CAMPOBASSO. Pochi giorni fa Michela Nista, molisana, nata e residente a Isernia,...