HomeNotizieCRONACASicurezza stradale, nuove norme e buone abitudini

Sicurezza stradale, nuove norme e buone abitudini

Cambia il Codice della strada. Dal 3 novembre i conducenti di veicoli dovranno stare alle nuove normative. Tante le novità, una tra tutte l’obbligo di comunicare alla Motorizzazione civile chi realmente guida il veicolo. Dunque anche gli automobilisti e i motociclisti di Isernia dovranno fare attenzione a dichiarare se il mezzo viene utilizzato da persone diverse dal proprietario per più di un mese. La norma riguarda in particolare le aziende che affidano i propri mezzi ai dipendenti, quelle che li noleggiano, ma anche chi possiede un veicolo per motivi di custodia giudiziale. In tutti questi casi il proprietario del mezzo dovrà fare un’intestazione temporanea. Il libretto di circolazione sarà aggiornato con un tagliando della Motorizzazione: sul documento apparirà il nome della nuova persona che utilizzerà il veicolo. Il costo varierà a seconda dei casi tra i 9 e i 25 euro. L’obbligo, invece, non riguarda i veicoli di familiari conviventi.

Non è l’unica novità. Come riportato in questo articolo apparso sul magazine online ‘InSella’, ci saranno pene più severe per chi commette infrazioni alla guida di auto e moto, soprattutto per chi conduce un veicolo senza assicurazione. Nel complesso le multe saranno più salate dal 2015, anche se l’aumento non sarà altissimo. Si parla più o meno dello 0,7%, l’aumento più basso da negli ultimi anni. Un esempio: il divieto di sosta sarà punito con una multa di 41 euro, e resterà invariata quella per il superamento di velocità di 10 chilometrI orari (sempre 41 euro).

In leggero aumento anche le multe per le altre infrazioni: l’eccesso di velocità fra i 10 e i 40 km/h dovrebbe aumentare da 168 a 169 euro, chi supera il limite oltre i 60 km/h dovrà sborsare 827 euro (6 euro in più rispetto a prima). Chi si dimentica di allacciare la cintura di sicurezza pagherà un euro in più rispetto a prima (ora 81 euro), mentre chi si mette al volante con il cellulare e senza auricolari sarà sanzionato con 161 euro, anche in questo caso un euro in più. Automobilisti e motociclisti di Isernia sono quindi avvisati.

Per la sicurezza stradale, ad ogni modo, non bastano le nuove norme del codice della strada, anche le buone abitudini hanno il loro peso, come ad esempio quelle di indossare sempre indumenti tecnici, casco e protezioni quando si utilizza la moto. Online si possono trovare a disposizione dei centauri diversi esempi sulla varietà dell’assortimento abbigliamento moto utile per la sicurezza: tra questo sembra che siano in aumento le richieste per caschi e giacche di ultima generazione, specie per la nuova e tecnologica giacca airbag, che si collega in modalità wireless a dei sensori posti sulla moto, azionandosi in un brevissimo lasso di tempo solo in caso di caduta accidentale.

Grazie a questa tecnologia i sensori della moto possono capire quando sta per verificarsi un incidente, magari dovuto a un urto di un altro mezzo o a una ruota che slitta e trasmettono le informazioni al sistema elettronico della giacca del guidatore. Se occorre bastano 25 millisecondi e l’airbag si gonfia per proteggere i punti del corpo più vulnerabili. Un occhio particolare richiedono anche le gomme. Come nel caso delle automobili si dovrebbero scegliere in base alla stagione. In particolare, per evitare incidenti in questo periodo sarebbero consigliati i pneumatici invernali.

Gli automobilisti e i motociclisti, non solo quelli di Isernia, devono comunque sempre ricordare che il primo consiglio per viaggiare garantendo la sicurezza propria e degli altri è una guida prudente, nel pieno rispetto del Codice della strada, e con a bordo tutto l’equipaggiamento più adatto per affrontare al meglio le strade anche nella stagione invernale, quando le strade ghiacciate, sommate all’imprudenza, possono avere effetti dannosi.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Chiara Capaldi

Benessere familiare e welfare aziendale al centro del progetto ReFlex: protoganista...

Un programma articolato in più fasi, ideato dal Dipartimento per le politiche della famiglia e che vede il coinvolgimento di aziende nazionali. A coordinare...