Da una cabina pubblica aveva più volte telefonato alla Sala operativa della Guardia di finanza di Campobasso mascherando la voce con un accento maghrebino. Indagini condotte dagli uomini della Digos e del Gico