Isernia/ L’Unità operativa complessa del ‘Veneziale’ vanta una sala operatoria che non può essere utilizzata per mancato collaudo. Impossibile anche servirsi, da anni, del nuovo blocco operatorio, costato milioni di euro. Fino a dicembre gli interventi chirurgici venivano fatti apresso l’ospedale di Agnone, poi un’infiltrazione dal tetto ha reso impossibile lavorare anche lì. Risultato: tocca rivolgersi al privato. E l’Asrem se ne lava le mani, nonostante i solleciti