HomeNotizieSPORTVolley, Europea '92 schiacciasassi: 3-1 con la Megaride Napoli, primato consolidato

Volley, Europea ’92 schiacciasassi: 3-1 con la Megaride Napoli, primato consolidato

Europea 92 Isernia – Megaride Napoli 3-1

Europea 92 Isernia: Tomassetti 8 punti, Giroldi 3, Muzzo 13, Taddei 12, Morone 16, Monitillo 16, Boffa (L), Fucci, Bernava n.e., Salpietro n.e., Di Pasquale n.e., Vitullo (L) n.e.; all. Montemurro
Megaride Napoli: Coppola 2, Aprea 16, Di Pierno 7, Foniciello 18, Muzio 3, Pichierri 13, Musella (L), Imperato 1, Lubrano n.e., Giaquinto n.e., Siesto n.e., Pellicane n.e., Masturzo (L) n.e.; all. Loparco
Arbitri: Renzi e La Rocca di Latina
Note: parziali 17-25, 25-20, 25-18, 25-23; durata set 25′, 28′, 27′, 30′; battute ace/errori Isernia 7/9, Napoli 5/10; muri Isernia 8, Napoli 8; spettatori 500 circa di cui una ventina provenienti da Napoli

ISERNIA. Tecnica e carattere. E’ la giusta miscela messa nel motore dell’Europea 92 Isernia per poter battere, nel match-clou della ventunesima giornata, la Megaride Napoli e, da capolista, portare a cinque i punti di vantaggio proprio sulla compagine partenopea che, comunque, deve ancora recuperare un incontro.
Gara tesa, vista l’importanza della posta in palio, ma a tratti anche bella, con scambi lunghi che hanno entusiasmato un PalaFraraccio pieno e colorato come ai bei tempi della serie A.
Parte bene la squadra di casa che, però, a ridosso del secondo time-out tecnico del primo set subisce il break delle ospiti, sbanda e non riesce più a recuperare.
Ma al cambio di campo le isernine serrano i ranghi e, con la battuta, cominciano a creare vere e proprio falle nella ricezione partenopea. E, mentre l’Europea 92 si affida ad un gioco corale e produttivo, la Megaride fa affidamento sulla individualità della Aprea (ex di turno) che però alla lunga va in sofferenza. Il secondo e il terzo set sono quasi in fotocopia, praticamente dominati dalle pentre ben orchestrate da una Giroldi sempre più matura.
La quarta frazione di gioco, invece, è da batticuore, fatta di break e contro-break. Avanti le napoletane al primo time-out tecnico (6-8), recupero di Isernia che sorpassa, ma poi subisce ancora il ritorno delle ospiti (12-16). Qui però comincia la rimonta dell’Europea 92 che ottiene la parità sul 22-22 e poi mette a segno due ace consecutivi che portano alla vittoria al secondo match-ball nel tripudio generale.

Camillo Pizzi

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Igles Corelli

I sapori del Molise sulla terrazza di Villa Dalla: lo chef...

Pietanze sublimi realizzate con prodotti delle principali realtà alimentari della regione. Organizzazione affidata alla collaborazione imprenditoriale tra 'Sintattica Servizi e Turismo' e 'Ranallo Grandi...