ISERNIA. Favorire l’emersione spontanea di capitali illecitamente detenuti all’estero e la regolarizzazione degli imponibili sottratti a tassazione: è l’obiettivo dell’accordo siglato oggi tra il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Isernia, Paolo Albano e Paola Alifuoco, direttore regionale dell’Agenzia delle entrate del Molise. La collaborazione tra i due organi consentirà di verificare, in tempi brevi, l’esistenza di cause ostative all’accoglimento dell’istanza di voluntary disclousure (collaborazione volontaria), secondo quanto previsto dalla legge 186 del 2014. L’esito dell’istanza sarà comunicato alla procura e, quando positivo, determinerà l’esclusione per i reati indicati dalla normativa.
Il disciplinare operativo del protocollo prevede la creazione di una rete di referenti cui sarà attribuito il compito di garantire, nel rispetto del segreto istruttorio, la circolarità di informazioni e documenti di interesse comune per tutti gli attori coinvolti nelle attività di contrasto all’evasione fiscale.