HomeSenza categoriaIsernia, d’Apollonio conferma: “La giunta resta a sette”

Isernia, d’Apollonio conferma: “La giunta resta a sette”

ISERNIA. La giunta resterà a sette, perché non si ravvisano errori sulla composizione dell’esecutivo. Lo ha confermato il sindaco Giacomo d’Apollonio alla luce dei rilievi tecnici relativi alle quote rosa avanzati dalla consigliera al Comune di Isernia Rita Formichelli, secondo cui la squadra di governo aveva bisogno di una donna in più.

“Ho fatto le nomine – ha sottolineato il primo cittadino – cosciente delle ragioni delle scelte fatte. Evidentemente c’è stata qualche incomprensione, perché anche nel dibattito che si è tenuto durante la riunione del Consiglio comunale è stata citata una circolare del ministero dell’Interno, che prevedeva l’arrotondamento al numero superiore. Ma quella circolare riguarda la composizione delle liste elettorali, quindi della componente elettiva. Non si parlava di giunta. Mentre per la giunta l’arrotondamento è aritmetico. In proposito ci sono anche sentenze della giustizia amministrativa che chiariscono questo aspetto. Su questo siamo tranquilli”.

D’Apollonio, insomma, non pare intenzionato a fare ritocchi. Almeno per quanto concerne le quote rosa. Mentre resta tutta da vedere la questione Tedeschi, con l’imprenditore che lo ha apertamente sostenuto al ballottaggio e che rivendica visibilità. Intanto, ci sono le priorità da affrontare per i nuovi inquilini di Palazzo San Francesco. La macchina amministrativa va rimessa in moto e nel giro di qualche settimana bisognerà mettere mano al bilancio, il cui assestamento è previsto entro il 31 luglio. Prima, però, bisogna nominare le commissioni.

“La struttura – ha assicurato d’Apollonio – sta già lavorando in tal senso. Il presidente del Consiglio comunale è già al lavoro per definire sia i capigruppo, sia i presidenti delle quattro commissioni previste. Si dovrà completare questo lavoro e quindi riempire l’organigramma. Abbiamo i debiti fuori bilancio e l’assestamento che va fatto entro il 31 luglio. C’è un lavoro molto delicato da fare – ha sottolineato – e in questo sarà coinvolto il Consiglio comunale”. 

Ieri mattina, intanto, c’è stato il primo incontro istituzionale tra il sindaco e il presidente della Regione Paolo Frattura. “Un atto dovuto – ha concluso d’Apollonio – per parlare di alcune problematiche della città. Devo dire che il governatore si è mostrato attento e disponibile. Vedremo”.

 

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Museo dei Misteri di Campobasso

Giornate Fai d’autunno: ecco i luoghi aperti in Molise

La manifestazione di scena sabato 15 e domenica 16 ottobre CAMPOBASSO. tutto pronto per l’11esima edizione della Giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano) d’Autunno. Sabato 15...