HomeIl fatto del giornoGiubileo: domenica la cerimonia di chiusura delle Porte Sante

Giubileo: domenica la cerimonia di chiusura delle Porte Sante

Le celebrazioni officiate dal vescovo Cibotti si terranno a Isernia e Venafro


ISERNIA. Ormai è trascorso quasi un anno dal 29 novembre 2015, quando Papa Francesco ha dato inizio al Giubileo Straordinario della Misericordia con l’apertura della prima Porta Santa a Bangui, in Africa, e non a Roma, considerata da sempre il centro della cristianità. Un gesto ritenuto allora fuori dagli schemi, simbolo di una Chiesa aperta all’accoglienza del prossimo e decisa a vivere fuori dalle mura dei luoghi canonici. Uno dei tanti segni con i quali Papa Francesco ha voluto spiegare concretamente la misericordia, fil rouge di quest’anno Santo Straordinario che ormai volge al termine.

Una settimana prima della solenne chiusura della Porta Santa della Basilica di San Pietro che sarà effettuata dal Pontefice, verranno chiuse in tutte le diocesi del mondo le singole Porte Sante Diocesane. La diocesi di Isernia-Venafro vivrà questo momento così solenne domenica. Due le celebrazioni che saranno presiedute dal vescovo monsignor Camillo Cibotti e che riguarderanno le due porte sante. La prima è prevista nella Concattedrale di Venafro alle ore 12.00, mentre la seconda si terrà nella Cattedrale di Isernia alle ore 18.00.

“Volge al termine, dunque, un anno molto intenso disseminato di celebrazioni e di eventi spirituali – ricordano dalla Diocesi – che certo non esauriscono l’impegno della Chiesa ma alla luce del messaggio giubilare ne rafforzano la testimonianza. L’avere partecipato a qualcuna delle celebrazione del passaggio della Porta Santa, aiuti i cristiani a tenere sempre fisso nel cuore che abbiamo un Dio Padre buono e fedele in cui sperare, a cui ritornare. Chiuse le Porte sante delle cattedrali, ci si può augurare che restino aperti per la Chiesa cantieri di ricerca e di riflessione seria che portino a compimento quanto lo Spirito ha iniziato attraverso le parole e i gesti di papa Francesco”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Scuola strumento di pace, la ‘Petrone’ premiata a Roma

Oggi la consegna del riconoscimento all’istituto di Campobasso. Ospite di spessore della manifestazione la scrittrice ungherese Edith Bruck, che si è congratulata personalmente con...