HomeNotizieCRONACAPrecipita da una parete rocciosa: ferito un escursionista

Precipita da una parete rocciosa: ferito un escursionista

L’incidente è accaduto nella zona di Roccamandolfi. Il 65enne è stato soccorso e trasferito in elicottero all’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso


ROCCAMANDOLFI. E’ ricoverato all’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso l’escursionista precipitato ieri sera da una parete rocciosa. L’incidente è accaduto ieri sera poco prima delle 20, nella zona di Roccamandolfi. in località Colle Tamburro Stando a quanto ricostruito fino a questo momento, il 65enne di Campobasso era impegnato in una esercitazione di gruppo, quando improvvisamente è caduto, compiendo un volo di circa cinque metri.

Squadra a bordo elicotteroRicevuta la richiesta di soccorso, due squadre del Cnasas sono partite alla volta dell’infortunato. Contestualmente è stato allertato il Coa di Poggio Renatico dell’Aeronautica Militare per la richiesta di intervento di un elicottero, essendo i loro velivoli equipaggiati con strumentazioni NVG per la visione notturna e, quindi, in grado di operare di notte.

A questo punto una squadra del Soccorso Alpino ha raggiunto la postazione mobile del 118 presso il rifugio Guado la Melfa di Roccamandolfi, che gentilmente ha messo a disposizione la struttura per la pianificazione delle operazioni di terra, la seconda squadra si è recata presso l’elisuperfice del Centro Funzionale della Protezione Civile di Campochiaro in attesa dell’arrivo dell’elicottero per l’imbarco dei tecnici e della barella.

Alle 22:00 un HH 139 dell’Aeronautica Militare proveniente da Pratica di Mare, atterrava sull’elisuperfice di Campochiaro prendendo a bordo due tecnici del CNSAS, materiale medico di primo soccorso e una barella verricellabile in dotazione al Soccorso Alpino.
Dopo soli dieci minuti di volo, il velivolo ha raggiunto i quattro escursionisti sulla vetta di Colle Tamburro e la squadra del Cnsas, insieme alla barella, è stata calata a terra mediante verricello.Recupero compagni del ferito

Immediatamente i due tecnici del Soccorso Alpino hanno prestato le prime cure al ferito, immobilizzando rachide cervicale e spalla ferita. Dopo averlo posizionato sulla barella, opportunamente assicurato, il ferito è stato caricato a bordo dell’elicottero che nel frattempo era in attesa in volo stazionario.
L’elicottero, con a bordo il ferito, ha ripreso quindi il volo alla volta dell’elisuperfice di Campochiaro dove era in attesa una postazione mobile del 118. È atterrato alle 22:45 circa.

Grazie all’intervento dell’elicottero e dei tecnici del Soccorso Alpino, addestrati ad operare in condizioni di buio in ambiente montano, dopo solo meno di un’ora dall’inizio della missione, il ferito è stato evacuato in sicurezza e affidato alle cure del personale sanitario a terra, scongiurando il peggio.
Nel frattempo uno dei due tecnici Cnasas elitrasoportato sul luogo dell’incidente si è occupato di assistere i tre escursionisti rimasti su Colle Tamburro per il rientro a piedi lungo il sentiero. Dopo circa due ore di cammino sono rientrati al rifugio di Guado la Melfa, punto di partenza dell’escursione, supportati anche dalla squadra di terra del Cnsas che nel frattempo aveva raggiunto il gruppo.

Il ferito è stato trasferito al Cardarelli, per essere affidato alle cure dei medici. Le sue condizioni, per furtuna, non sono state giudicate gravi. 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

GambaMusicFest, la super banda e le ‘maitunate’ estive entusiasmano la piazza

Grande serata ieri a Gambatesa per una iniziativa nuova. Si sono riuniti tantissimi musicisti originari del posto. Felice il sindaco Carmelina Genovese. Il Presidente...